Dove andranno i 227 nuovi bus?


Sembra che finalmente stiano approdando a Roma, nelle rimesse Atac, la prima tranche di 80 mezzi dei 227 totali. Questi bus andranno a rafforzare la flotta in giro per tutta la città, vediamo i depositi a cui sarebbero destinati.



Voci sempre più insistenti raccontano che stanno finalmente per arrivare a Roma i nuovi 80 (dei 227) Citymood prodotti da Industria Italiana Autobus in Turchia e che già da settimane si trovano all'interno dello stabilimento IIA di Bologna, dopo esser sbarcati a Trieste dai traghetti. A questi primi 80 si andranno ad aggiungere i rimanenti nel corso dei prossimi mesi.

Questi primi mezzi dovrebbero andare a coprire varie zone della città, dal litorale a Roma nord.

Nello specifico pare che tutte le 20 vetture da 10.5 metri saranno assegnate alla rimessa di Acilia che gestisce le linee del litorale romano (Ostia).

I 30 bus alimentati gasolio con motore Euro6 di dimensioni standard (12 metri) dovrebbero invece essere destinati alla rimessa Grottarossa che si occupa invece delle linee delle zone nord e nord-est.

Le 30 vetture alimentate a metano dovrebbero invece essere divise tra le rimesse già che dispongono della flotta ecologica a metano; Tor Pagnotta, con 10 bus, e Tor Sapienza, con i restanti 20.


Autore: @TplRoma, per Odissea Quotidiana.studente, appassionato di trasporti sin da piccolo e autore di #AutobusDiRoma, una rubrica che serve a spiegare su quali autobus saliamo ogni giorno! - Leggi tutti i post di @TplRoma

Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News





Commenti

Anonimo ha detto…
Possiamo stare tranquilli e certi di una cosa: dureranno immacolati da Natale a Santo Stefano, come si suol dire...
Anonimo ha detto…
Certo che, a pensarci bene, è una vergogna che in Italia, con tante fabbriche che avevamo di telai, motori e carrozzerie per autobus, praticamente non ne sia rimasta nemmeno una e gli stessi vengono soltanto dall'estero.
Anonimo ha detto…
Spero e mi auguro che abbiano pensato anche a questo:

https://www.industriaitalianaautobus.com/customer-care/rete-assistenza-e-contatti/
Anonimo ha detto…
Dovete rifare i conti perché l’assegnazIone non è com’è descritta nell’artIocolo