Rinnovo flotta bus Atac: a che punto siamo?

Rinnovo flotta bus Atac: a che punto siamo?

In questi mesi abbiamo parlato tanto dei nuovi bus che arriveranno a Roma per svecchiare il parco mezzi ed efficientare il trasporto di superficie romano. Facciamo un'analisi della situazione!




A partire dal 2019 è iniziato l'arrivo di nuovi mezzi per la flotta Atac, nonostante qualche problema iniziale relativo al contratto d'usufrutto a titolo oneroso. Il piano di consegne attualmente si compone di:


Nella seguente immagine potete vedere il piano di rinnovo della flotta con alcune caratteristiche dei veicoli che prenderanno servizio tra questo ed il prossimo anno.

Il piano di rinnovo della flotta bus Atac

Il piano prevede un totale di 827 nuovi mezzi inseriti in servizio tra 2019 e 2021; tra questi è anche conteggiato il recupero dei 60 minibus elettrici "Gulliver". Ne sono stati reimmessi in servizio 18 nel 2019, ne sono previsti altri 20 nel corso di quest'anno ed i rimanenti 22 saranno recuperati nel 2021.

Tabella riepilogativa della composizione della flotta bus-filobus Atac

Come potete invece osservare in questa immagine, sono previste anche delle demolizioni; nello specifico, verranno dismesse le vetture dei modelli Iveco Europolis (anno 2000/2001) e Iveco CityClass Cursor (anno 2001/2002). Il totale dei bus circolanti della flotta Atac nel 2021 dovrebbe essere di circa 1870 mezzi.

Nonostante il piano di rinnovo della flotta preveda più di 800 autobus, molti dei mezzi che sono tuttora in circolazione a Roma dovranno essere dismessi. Parliamo di circa 640 vetture, quasi 1/3 della flotta attuale di Atac, con più di 12 anni di servizio che sarà necessario sostituire dal 2021, ai quali bisogna aggiungere i 38 bus a noleggio il cui contratto, salvo ulteriori proroghe, scadrà ad agosto 2020. Alcuni di questi mezzi nel 2021 avranno raggiunto i 20 anni di servizio, ben oltre la soglia dei 12.

Analisi flotta Atac nel corso del piano di rinnovo

Analizzando invece le caratteristiche della flotta Atac nel 2021 emerge che:

  • l'accessibilità per i diversamente abili sui bus sarà pressoché totale. Tutti i bus avranno la pedana e solo il 7,2% avrà quella elettrica invece che quella manuale, adottata sui bus più moderni;
  • risultano più che raddoppiati i bus a due porte, totalmente inadeguati su alcune linee con maggiori carichi soprattutto nelle ore di punta;
  • l'età media della flotta Atac si abbassa considerevolmente, scendendo fino a quota 7,8 anni;
  • considerata la condizione della flotta di bus snodati da 18 metri, 20 bus risultano insufficienti. Sono infatti molti di più i bus snodati fermi nelle rimesse per incendi o per guasti più o meno gravi; il rischio è che, nonostante l'arrivo di queste ulteriori 20 vetture da 18 metri, molte linee continueranno ad essere gestite solo parzialmente con mezzi snodati, più capienti.

Si tratta di un piano di rinnovo consistente; bisogna però avere bene a mente che ci saranno dal prossimo anno più di 600 mezzi da sostituire per efficientare ancora di più la flotta, magari con l'acquisto di mezzi ecologici.


Autore: @TplRoma, blogger per Odissea Quotidiana, studente, appassionato di trasporti sin da piccolo e autore di #AutobusDiRoma, una rubrica che serve a spiegare su quali autobus saliamo ogni giorno!

Leggi tutti i post di @TplRoma.




Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format

Posta un commento

0 Commenti