Header Ads

Nuova fermata “Giardino di Roma” sulla Roma-Lido, dopo tante attese, un passo in avanti


Di Palma: Intendiamo realizzare una nuova stazione della ferrovia Roma-Lido per il quartiere “Giardino di Roma” vincolando la destinazione di alcune entrate comunali



Per questo, oggi, nel corso della seduta congiunta delle commissioni Urbanistica e Mobilità abbiamo espresso parere favorevole, in maniera unanime, sulla proposta di delibera di iniziativa consiliare che pone un vincolo a circa 3,6 milioni di euro per utilizzarli nella costruzione di questa nuova fermata ferroviaria nel Municipio X.

Si tratta di fondi derivanti da dagli oneri di urbanizzazione del Comprensorio "Giardino di Roma" (circa 1,2 milioni di euro) e dagli oneri relativi all'istanza di Piano Casa in corso nello stesso comparto urbanistico (2,4 milioni di euro), da impiegare per realizzare un’infrastruttura strategica e di importanza vitale per i cittadini, in un territorio fortemente urbanizzato che conta più di 12 mila abitanti.

La proposta di delibera, che sarà presto discussa in Aula, prevede inoltre di dare mandato alla Giunta, da un lato, affinché proceda con gli atti necessari per la realizzazione dell’opera e, dall’altro, per includerla all’interno dello specifico accordo Regione/Roma Capitale, previsto dalla legge 241/1990, verificando se la Regione Lazio sia disponibile a cofinanziarla.

Alla seduta congiunta erano presenti l'Assessore alla Città in movimento Pietro Calabrese, l'assessore ai Lavori pubblici del Municipio X Claudio Bollini e il presidente della Commissione Lavori pubblici dello stesso municipio Raffaele Presta, l’assessorato all'Urbanistica, gli uffici del dipartimento Programmazione e attuazione urbanistica e Mobilità, assieme a comitati e associazioni in rappresentanza del quartiere “Giardino di Roma”.

Così Roberto Di Palma,consigliere Comunale sulla sua pagina Facebook




Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format


2 commenti:

Anonimo ha detto...

Prima di pensare a realizzare nuove fermate, chissà che non sarebbe il caso di riuscire a farla funzionare...

Maurizio Bellagamba ha detto...

Magari prima sarebbe il caso di completare Acilia sud. Altrimenti avremo DUE cattedrali nel deserto

Powered by Blogger.