Roma Nord, la proposta ''a costo zero'' di un pendolare

Roma Nord, la proposta ''a costo zero'' di un pendolare


Ferrovia Roma Nord, un pendolare scrive ad Atac e Regione Lazio per proporre una modifica a ''costo zero'' dell'orario della tratta Catalano - Viterbo



La proposta, redatta da Matteo Jarno Santoni, è stata elaborata per cercare di risolvere (''almeno in parte'', sottolinea l'autore) le maggiori criticità che studenti e lavoratori stanno vivendo ogni giorno da quando è entrato in vigore il nuovo e contestato orario invernale. 

La lettera è stata indirizzata anche al consigliere regionale Panunzi e a tutti sindaci dei comuni che insistono sulla tratta. Qualcuno di loro la prenderà in considerazione?

Di Matteo Jarno Santoni

Gent.mi Sig.ri, facendo seguito alla precedente proposta che vi ho inviato il giorno 18 settembre rimetto alla Vs. attenzione questa nuova proposta di modifica dell’orario dei servizio per la tratta Catalano-Viterbo. Rispetto alla proposta precedente la presente è stata elaborata tenendo anche conto delle dinamiche dell’esercizio interne alla tratta quali per esempio la provenienza del personale di macchina dal Deposito di Viterbo eliminando gli elementi che portavano la precedente proposta a scontrarsi con la sostenibilità tecnico economica della linea.

Si è tenuto anche conto della necessità condivisa di dover fornire un servizio utile ai cittadini contribuenti che non devono in nessun modo essere relegati agli autobus quando, come si vede da questo orario, è ancora possibile migliorare il livello di esercizio ferroviario. Non volendomi dilungare troppo a lungo desidero passare subito all'illustrazione della proposta, ringraziando anticipatamente per l’attenzione.

Per una maggiore chiarezza nell'esposizione ho ritenuto opportuno illustrarvi la sola mia proposta, non sovrapposta all’attuale orario in vigore.

Viste le esigenze dell’utenza nelle ore del primo mattino in direzione Viterbo, dell’ora di pranzo e della sera in direzione Catalano;

Considerate le specifiche dell’A.N.S.F. per l’esercizio della tratta Catalano-Viterbo;

Considerato che l’esercizio avviene con una sola sede di incrocio a Vignanello;

Visto che il personale di macchina facente servizio sul tratto Catalano-Viterbo è esclusivamente proveniente dal Deposito di Viterbo e quindi deve prendere e terminare servizio a Viterbo;

Considerato che l'attuale orario in vigore presenta tre criticità maggiori:

  1. La presenza di un solo treno al mattino che non permette agli studenti di arrivare in tempo negli istituti scolastici in quanto arriva a Viterbo alle ore 7.47 e l'orario di ingresso per la stragrande maggioranza delle scuole è alle ore 8.00;
  2. Il buco orario tra le ore 12.21 e le ore 14.21 che non permette agli studenti che escono dagli istituti scolastici alle ore 13.00 di arrivare a casa in tempo, sottraendo più di un'ora e mezza allo studio;
  3. L'assenza di un treno che permetta ai lavoratori dipendenti e liberi professionisti con sede a Viterbo e residenti nei paesi serviti dalla ferrovia di poter tornare a casa dopo le ore 18.21, obbligando alla chiusura anticipata di uffici e attività commerciali con inevitabili ripercussioni sul lavoro.

Considerato che, dopo un ponderato esame, si è evinto che le suddette criticità possono essere, almeno in parte, arginate non entrando in conflitto con le limitazioni imposte dall'A.N.S.F. e con la sostenibilità tecnico economica della linea;

(Avvertenza: per illustrare i treni proposti viene assegnata una numerazione puramente esemplificativa:

CV= Catalano-Viterbo + numeri pari,

VC= Viterbo-Catalano + numeri dispari).


Propongo

La modifica dell’attuale orario di servizio come da specifiche seguenti:

  • Mantenimento del treno 901 (Viterbo 4.40- Catalano 5.56)
  • Sostituzione del treno 903 (Viterbo 6.21- Catalano 7.36) e anticipazione come VC1 (Viterbo 6.11-Catalano7.26)
  • Sostituzione del treno 902 (Catalano 6.30-Viterbo 7.47) e anticipazione come CV2 (Catalano 6.20-Viterbo 7.37)
  • Mantenimento del treno 904 (Catalano 8.20-Viterbo 9.37)
  • Mantenimento del treno 905 (Viterbo 8.11-Catalano 9.26)
  • Mantenimento del treno 907 (Viterbo 10.21-Catalano 11.36)
  • Mantenimento del treno 906 (Catalano 10.30-Viterbo 11.47)
  • Mantenimento del treno 909 (Viterbo 12.21-Catalano 13.36)
  • Mantenimento del treno 908 (Catalano 12.30-Viterbo 13.47)
  • Sostituzione del treno 911 (Viterbo 14.21-Catalano 15.36) con il treno VC3 (Viterbo 14.10- Catalano 15.29)
  • Sostituzione del treno 910 (Catalano 14.30-Viterbo 15.47) e anticipazione come CV4 (Catalano 14.18-Viterbo 15.34)
  • Sostituzione del treno 913 (Viterbo 16.21-Catalano 17.36) con il treno VC5 (Viterbo 16.00- Catalano 17.17)
  • Sostituzione del treno 912 (Catalano 16.30-Viterbo 17.47) e anticipazione come CV6 (Catalano 16.10-Viterbo 17.30)
  • Sostituzione del treno 915 (Viterbo 18.21-Catalano 19.36) con il treno VC7 (Viterbo 18.00-Catalano 17.16)
  • Sostituzione del treno 914 (Catalano 18.30-Viterbo 19.47) e anticipazione come CV8 (Catalano 18.08-Viterbo 19.25)
  • Introduzione del treno VC9 (Viterbo 20.01-Catalano 21.18)
  • Mantenimento del treno 916 (Catalano 20.10-Viterbo 21.27
  • Introduzione del treno CV10 (Catalano 21.50-Viterbo 23.08)




REGOLAZIONE DEGLI INCROCI DEI TRENI PROPOSTI

Sede di incrocio per la tratta Catalano-Viterbo: Vignanello

Treno VC1 incrocia CV2 a Vignanello ore 6.54

Treno VC3 incrocia CV4 a Vignanello ore 14.53

Treno VC5 incrocia CV6 a Vignanello ore 16.45

Treno VC7 incrocia CV8 a Vignanello ore 18.43

Treno VC9 incrocia 916 a Vignanello ore 20.45

PERSONALE DI MACCHINA

Con La presente proposta di orario il personale di macchina, come avviene mattualmente, prende servizio a Viterbo e lo termina sempre a Viterbo. E’ stata applicata un’accortezza nella progettazione delle corse VC7 e CV8: Il personale del treno CV6, una volta arrivato a Viterbo alle ore 17.28, ripartirà alle ore 18.00 da Viterbo assegnato al treno VC7 e giungerà a Vignanello alle ore 18.42 dove incrocerà il treno CV8, il personale del treno VC7 si scambierà con il personale del treno CV8 e rientrerà così a Viterbo, terminando il servizio. Il personale che effettua il treno VC5, una volta arrivato a Catalano alle ore 17.17, ripartirà alle ore 18.08 da Catalano assegnato al treno CV8 e giungerà a Vignanello alle ore 18.43 dove incrocerà il treno VC7, il personale del treno CV8 si scambierà con il personale del treno VC7 e tornerà a Catalano per poi rientrare a Viterbo assegnato al treno 916.

Da Viterbo News





Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti

Anonimo ha detto…
Molto interessante questa proposta, sicuramente studiata da un utente (una volta tanto) competente in materia, che mi trova pienamente d'accordo. Speriamo che sia attuata.