Subscribe Us

Commissione Mobilità - Audizione responsabili Atac Spa in merito emergenza COVID-19


Una settimana complicata per Atac, lunedì 6 aprile in Commissione Mobilità ci sarà l’audizione dei responsabili dell’azienda dei trasporti in merito emergenza COVID-19, poi l’Assemblea capitolina si riunirà martedì 7, mercoledì 8 e giovedì 9 aprile, dalle 14 alle 19, per discutere due debiti fuori bilancio riguardanti il riconoscimento di un rimborso forfettario ad Atac per gli oneri derivanti dal rilascio delle agevolazioni agli ultrasettantenni



Le due proposte di giunta, che saranno sottoposte al voto dei consiglieri comunali, riconoscono ad Atac 6,6 milioni per il 2011 e 5 milioni per il 2012, per un totale quindi di 11,6 milioni di euro.

Sempre in merito ad Atac il consigliere di Sinistra per Roma, Stefano Fassina, presenterà una mozione in cui viene richiesto di verificare la possibilità di sospendere il concordato preventivo fino a termine dell’emergenza sanitaria e di ampliare il fondo di solidarietà dei dipendenti riducendo gli emolumenti dei dirigenti. 

Sulla stessa linea anche una mozione della consigliera della lista di centrosinistra Roma torna Roma, Svetlana Celli, che chiede alla giunta di reperire le risorse necessarie ad ampliare il fondo bilaterale di solidarietà rivolto ai dipendenti e autoferrotranvieri di Atac.

All’ordine dei lavori della seduta, che si riunirà in video conferenza, c’è anche una serie di proposte per il riconoscimento di altri debiti fuori bilancio per un totale di quasi 350 mila euro. 

Tra le mozioni di maggioranza M5s, inoltre, una a prima firma del presidente della commissione Commercio Andrea Coia, che tra le altre cose prevede iniziative per favorire la “spesa sospesa” per le persone in difficoltà economica e per rilanciare le librerie della Capitale. 

Tra gli atti d’indirizzo presentati dal centrodestra, invece, Fratelli d’Italia, con una mozione a prima firma del consigliere Francesco Figliomeni, chiederà la realizzazione di un’anagrafe delle persone esposte a fragilità economica e sociale per garantire loro gli stessi livelli di sicurezza nel periodo di emergenza sanitaria. Altre mozioni di Fd’I chiederanno l’eliminazione di alcuni tributi comunali per consentire alle attività commerciali di ripartire a termine del blocco.





Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format


Posta un commento

0 Commenti