Il leone e la gazzella - Da Ostia a Roma


Ogni mattina, Ad Ostia, Acilia, Casal Bernocchi….. il pendolare della Roma-Lido si sveglia e sa che deve correre più in fretta della sfiga, dei treni rotti, della pioggia, del vento, degli alberi sulla ferrovia, della scarsa manutenzione, dello “sciopero bianco” dei macchinisti… o verrà ucciso…




SI, UCCISO.

Ucciso nell’anima, nella dignità, nell’amor proprio, nella speranza di poter fare un viaggio NORMALE per poter arrivare al lavoro in maniera NORMALE e poter trascorrere una giornata NORMALE.
Si perché ormai tutto quello che dovrebbe essere normale, a fronte di DUECENTOCINQUANTAEURO di abbonamento, sulla Roma-Lido è diventato eccezionale.

È eccezionale portare a termine una corsa di un treno senza che questo si rompa prima di arrivare a destinazione.

E’ eccezionale viaggiare senza le borse, i gomiti, gli ombrelli bagnati, l’alito degli altri pendolari conficcati nelle proprie costole, o nelle proprie narici.

E’ eccezionale che si concluda un viaggio (non di sei ore ma di TRENTACINQUE MINUTI) senza qualche svenimento o malore.

E’ eccezionale che si concluda un viaggio senza arrivare al linciaggio tra pendolari che litigano ferocemente per mezzo centimetro di treno, si, avete capito bene: MEZZO CENTIMETRO.

Durante le estati più torride e sfortunate abbiamo camminato sui binari, siamo entrati dentro bus navette che trasudavano sudore e lacrime, abbiamo avuto la protezione civile che distribuiva acqua ai pendolari...

Questo non è un disagio, questa è una GUERRA!

E allora ogni mattina ci si ritrova sulla banchina con gli sguardi attoniti e il cuore gonfio di terrore e di speranza.

Nessuno osa proferire parola, quasi in segno di scaramanzia.
Ma forse anche perché non ci sono più parole.

Anche gli insulti sono finiti.

Di Cinzia










Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News