Meleo: tutto pronto per gli interventi nelle metropolitane

Meleo: tutto pronto per gli interventi nelle metropolitane


Linda Meleo dal suo profilo facebook fa sapere che è tutto pronto per le opere di ammodernamento delle linee metropolitane di Roma: gli interventi previsti sono per le banchine di galleria, gli impianti anti-incendio ed interventi di adeguamento dell’alimentazione elettrica. Manca solo sapere quando saranno effettuati.



Speriamo bene, la situazione è abbastanza grave, mercoledì, per esempio, la Metro A è stata bloccata per mezz'ora a causa di 15 cm di binario completamente saltati.

Che gli interventi partano a breve perché stiamo cadendo a pezzi!!!

Linda Meleo sulla sua pagina Facebook

Voglio ribadire ancora una volta che sulla messa in sicurezza delle linee metro A e B stiamo agendo con serietà e rigore e a breve avremo a disposizione le risorse per i primi interventi che sono in capo alla società Roma Metropolitane.

Parliamo della prima tranche del pacchetto da 425 milioni di euro che abbiamo ottenuto dal ministero delle Infrastrutture e dei trasporti.

Risorse che quindi “non sono affatto bloccate” come apparso su alcuni organi di informazione.

L’iter che compete Roma Capitale, come già detto più e più volte, è stato portato avanti seguendo una procedura precisa e puntuale.

Ricordo che il Mit ha trasmesso la bozza di convenzione nell’ottobre scorso, riattivando un iter che era rimasto fermo a seguito della presentazione di un ricorso da parte della Regione Veneto, poi sbloccato in Conferenza Stato-Regioni ad agosto 2018.


Vorrei chiarire che Roma Capitale ha affidato a Roma Metropolitane la gestione degli interventi di ammodernamento delle metro, come stabilito in una delibera approvata dall’Assemblea capitolina a fine dicembre.

Parliamo di più di 184 milioni di euro per le banchine di galleria, impianti anti-incendio e interventi di adeguamento dell’alimentazione elettrica.

Importanti operazioni per l’ammodernamento delle linee metro, che scontano un gap infrastrutturale decennale. Frutto di mancati investimenti.

Da parte nostra nessun immobilismo, ma atti concreti.




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti

Anonimo ha detto…
Ricordiamoci pure che i 39 treni CAF della linea A avrebbero bisogno di una revisione generale, di cui infatti si era parlato. Poi, sempre per la metro A, sarebbero previsti numero DUE treni nuovi, forse per sostituire quelli incidentati e togliere di mezzo i due treni serie MA.200 che pare siano ancora in uso sulla linea A, anche se solo come riserve, e ben 14 treni per la metro B, poichè le ottime motrici MB 100, secondo loro, sarebbero "vecchie" e andrebbero sostituite...a parte il fatto che sono treni ancora validissimi e, per certi aspetti, anche migliori dei più moderni CAF. Infatti, a tal proposito, vi posto un link su una storia molto interessante, che vi consiglio di leggere:

http://www.romafaschifo.com/2013/12/che-differenza-passa-tra-la-metro-b-e.html