Quanta confusione in questo Referendum/1 - Ci troviamo al Capolinea di Ponte Mammolo e le persone sono giustamente incazzate per le lunghe attese, ma a molti sfugge un non banale dettaglio


Capolinea di Ponte Mammolo: signora incazzata nera che è un'ora che aspetta il 343 o il 344 per andare a San Basilio.
tutta irrigidita urla al sottoscritto:

ma se pò sapè che fine hanno fatto il 343 o il 344?? stanno in sciopero???
e io: è che ne so!!!
lei: come che ne sa lei non sta qui per controllare le linee???
io: sì
lei: e allora che sta a fa qui a cambià l'aria?
io: no gestisco nel migliore dei modi le linee
lei: è nun me pare è n'ora che aspettamo il 343 o il 344

io: per me può aspettare anche altre 2 ore la cosa non mi riguarda!
lei: (sangue agli occhi e saette sulle sopracciglie) come non la riguarda noi la pagamo per questo
io: lei me paga anche per controllare il 343 o il 344??
lei: si semo noi che ve pagamo lo stpendio.
io: signò se me pagavano per controllare il 343 o il 344 me morivo de fame che non lo sa che i stipendi non li prendono??
lei: (perplessa espressione di chi non capisce attimo di silenzio poi) eehhh ma mo l'11 novembre cè il referendum pe privatizavve è finita a pacchia vojo vedè se poi cor privato fate ancora gli spavaldi.
io: infatti signò il 343 o il 344 sono linee già gestite dal privato. guardi per i reclami deve andare da loro vede quelle persone la?? ecco vada da loro e chieda a loro noi non c'entriamo nulla non sono linee di Atac ripeto sono linee dei privati gestite dal tanto atteso privato.
lei: (con toni un pochino più pacati) ma sull'autobus cè scritto Atac.
io: cè scritto di Atac ce solo la scritta per tutto il resto sono privati.
sconsolata si avvia verso i colleghi di RomaTPL
tpl ed io: signò cerchi di non aggredirli lavorano senza essere pagati
lei: scrolla la testa come per dire no e si avvia verso di loro.

Firmato un autoferrotranviere di Roma.



Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News