Il 3 giugno ci sarà il referendum sulla messa a gara del Trasporto pubblico della Capitale e le spese totali si attesterebbero sui 20 milioni. Cosa si potrebbe fare con 20 milioni per il trasporto pubblico a Roma?




Di Riccardo

I radicali parlano di 20 milioni di euro di spese per il referendum da loro proposto.

Interessante. 

Con 5 milioni di euro si può portare a rendimento la Roma-Giardinetti trasferendo il capolinea a Termini e con i 15 restanti realizzare il nodo di scambio Libia-Nomentana.

È questione di priorità.