I numeri del Referendum



Referndum? Ma di che parliamo? Ha fatto molto discutere la decisione del Comune di Roma di posticipare il Referendum sulla liberalizzazione del trasporto pubblico, molto importante per la città e molto sentito dai romani - Sul fatto che sia sentito, abbiamo qualche dubbio. Ma i numeri sono anche peggio quando si entra nel merito del quesito.



Ha fatto molto discutere la decisione del Comune di Roma di posticipare all'autunno prossimo il Referendum sulla liberalizzazione del trasporto pubblico che era in calendario per giugno prossimo.

Questo Referendum è molto importante per la città e, data la mobilitazione, dovrebbe essere molto sentito dai cittadini romani, ma così non è.

Infatti dai primi dati che stanno uscendo dal nostro sondaggio "Che tipo di pendolare sei", pare che i romani - che utilizzano il trasporto pubblico - non abbiano idea che ci sia un Referendum sulla liberalizzazione del Trasporto Pubblico.

Su questo Riccardo Magi, leader dei Radicali Italiani e promotore del referendum, commentando la decisione del Comune, da la colpa a quest'ultimo per la mancata informazione ai cittadini.



Ma i numeri sono anche peggiori quando si entra nel merito del quesito. Perchè del 60% del campione che almeno sa che si svolgerà un referendum, più della metà - ovvero il 56% - non conosce i quesiti.

Per cui che andiamo a votare?

Che idea ti sei fatto, ti ritrovi in questi dati? Ti senti informato riguardo a questo referendum? Discutiamone, lascia la tua opinione nei commenti

Commenti