Subscribe Us

I bus Atac arrivati a Roma tra il 2007 ed il 2013


Torniamo a parlare del post di ieri pomeriggio dell'Assessore Calabrese e facciamo una piccola cronistoria degli autobus arrivati nella Capitale nel periodo 2007-2013



Ricapitoliamo la situazione: Ieri Pietro Calabrese, Assessore alla Mobilità del Comune di Roma, in un post, tra le altre cose (che ho trovato fuori luogo), ha sostenuto che negli anni dal 2007 al 2013 non siano arrivati bus a Roma.

Avevo detto che la cosa era parzialmente corretta e lo confermo, in effetti - come mi è stato fatto notare - gli Irisbus Citelis portati da Alemanno dovevano essere per forza del 2013.

Questa la cronistoria degli arrivi e sono dati, leggetela con attenzione e solo alla fine darò la mia opinione.




I Tecnobus Gulliver U520 ESP New (631-690) sono dei minibus lunghi 5,3 metri che possono trasportare fino a 30 persone compreso un diversamente abile.

Prodotti dalla Tecnobus di Frosinone nel 2010/2011, sono minibus ad alimentazione elettrica dotati di un'unica porta a soffietto - Qui la descrizione



Gli Irisbus Citelis 12 CNG (4501-4524) sono mezzi costruiti dalla Irisbus nel 2010 per sostituire i 24 bus resi inutilizzabili a causa di un incendio divampato all’interno della rimessa Atac Tor Pagnotta.

Sono bus alimentati a metano con un motore Euro 5 - Qui la descrizione




Gli Irisbus Citelis sono stati prodotti per Atac nel 2013 dalla Iveco Irisbus.

In totale erano 337 mezzi, 206 da 12 metri e 131 da 18 metri, di cui 334 mezzi circolanti - Qui la descrizione

Bene, adesso che le idee sono chiare, posso affermare che quanto da me sostenuto era corretto, naturalmente non voglio entrare nella diatriba puramente semantica che il 2013 è l'anno di confine, per cui da una parte conta, dall'altra no.

Ovviamente Calabrese ha messo il 2013 per ampliare la forbice degli anni nel suo ragionamento, ma poco cambia.

Quello che, purtroppo per noi utenti, è importante è il pessimo servizio che dobbiamo subire.



Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format


Posta un commento

0 Commenti