Subscribe Us

Rimborso abbonamento Atac: che fine ha fatto?

Rimborso abbonamento Atac: che fine ha fatto?

Che fine hanno fatto le istruzioni di Atac o della Regione Lazio per chiedere il rimborso dell’abbonamento ai mezzi pubblici, previsto dal decreto Rilancio? Ecco le ultime notizie al 3 giugno 2020





Che fine ha fatto il rimborso degli abbonamenti ai mezzi Atac per chi non ha potuto usufruire affatto o in parte del servizio nei mesi di lockdown?

La possibilità di essere rimborsati è riportata nel testo del Decreto Rilancio, ma ad oggi i cittadini non hanno ricevuto istruzioni né dal Comune di Roma e da Atac né dalla Regione Lazio.

Nessuna novità, nonostante Mauro Alessandri, assessore ai Lavori Pubblici, Tutela del Territorio e Mobilità della Regione Lazio, avesse annunciato che entro fine maggio sarebbero state pubblicate le modalità previste. Ma siamo al 3 giugno, e di come avere il rimborso dell’abbonamento ai mezzi pubblici per il lockdown nessuna notizia.

Roma, che fine ha fatto il rimborso abbonamenti Atac


In un post datato 20 maggio Alessandri annunciava il via all’iter necessario al rimborso degli abbonamenti per i mesi in cui non è stato possibile usufruirne, spiegando che entro pochi giorni la Regione avrebbe dato istruzioni su come chiederlo.



Ma al momento tutto tace e né ATAC né Regione Lazio hanno fornito istruzioni. 

I cittadini sono ancora in attesa di comunicazioni ufficiali, anche se il timore che non verranno restituiti i soldi dell’abbonamento si fa sempre più concreto.

Sui social il dibattito si è riacceso. Si fa notare che il rimborso dell’abbonamento ai mezzi non è previsto in quanto Atac ha continuato a offrire il servizio nonostante il lockdown, e chi aveva bisogno di prendere i mezzi (bus, metro, tram, treni) per motivi di emergenza o per andare al lavoro ha potuto farlo. 

Intanto c’è chi segnala che anche Cotral, che gestisce il servizio di trasporto pubblico suburbano e interurbano nel Lazio, abbia risposto che non è prevista alcuna forma di rimborso.

Cosa ne sarà quindi del rimborso per l’abbonamento del trasporto pubblico previsto dal Decreto Rilancio? 

In attesa che fonti istituzionali rispondano a questa domanda, è bene sapere che non è prevista una restituzione dei soldi, ma due alternative che sono o il voucher di importo pari all’ammontare dell’abbonamento o il prolungamento della sua validità, pari al periodo in cui non si è potuto utilizzarlo. 

Una volta fatta domanda, la società emetterà il rimborso entro un mese dall’invio della richiesta.

Rimborso abbonamento Atac: cosa prevede il decreto





Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format

Posta un commento

0 Commenti