#AutobusDiRoma - CityMood10, il ritorno dei 10 metri a Roma!




#AutobusDiRoma - Ventiquattresima puntata; un po’ tutti gli utenti del trasporto pubblico romano conoscono i 227 nuovi Citymood, forse anche per via delle numerose presentazioni che il sindaco Raggi ha fatto in giro per la città. Però, il primo dei tre lotti consegnati nel 2019, di cui vi parleremo in questa rubrica, i Citymood10, forse è il meno conosciuto, sia per la limitata quantità di vetture che ne fanno parte che per la circoscritta area in cui vengono impiegati.





I Citymood10 che Roma Capitale ha acquistato, attingendo dalla gara Consip, sono in totale 20 (serie 1301-1320) e rientrano tra i primi mezzi consegnati sin da agosto 2019. 

Sono da subito stati assegnati alla rimessa di Acilia, che gestisce le linee del litorale romano e parte delle linee che raggiungono l’EUR (070, 700, 705, 708).


I bus sono equipaggiati con il motore diesel Euro 6 ‘Cursor 9’, presente anche sulle vetture Urbanway, e sono dotati degli impianti per l’aria condizionata.

La livrea scelta è la ormai classica livrea romana color rosso amaranto con il logo del Comune e le scritte ‘Atac’ e ‘Roma’; successivamente alla consegna, sono state apposte, nella parte superiore delle fiancate dei mezzi, delle scritte contenenti lo slogan ‘+Bus×Roma’. 


La proprietà di questi bus è di Roma Capitale e sono utilizzati da Atac in virtù di un contratto di usufrutto a titolo oneroso.

Le vetture di questo lotto sono lunghe 10,6 metri e dotate di due porte; quella anteriore è ad apertura interna mentre quella centrale è ad espulsione esterna.

La porta anteriore ha un’anta dedicata all’accesso dell’autista nella cabina, come su tutti i bus Atac di nuova generazione, mentre la seconda anta è per l’accesso dei passeggeri. 

I display di destinazione esterni sono tre (anteriore, laterale, posteriore); quello posteriore mostra solo il numero della linea, mentre i rimanenti mostrano sia linea che destinazione.


Questi mezzi consentono l’accesso a bordo dei diversamente abili grazie alla presenza di una pedana ad azionamento manuale e ad un posto riservato all’altezza della porta centrale.

All’interno delle vetture non sono presenti i display che mostrano le fermate, mentre sono dotati di un televisore con doppio display che può mostrare informazioni ai passeggeri, dell’annuncio vocale interno di prossima fermata e di quello esterno di destinazione.

La disposizione interna dei sedili, concentrati soprattutto nell’area posteriore, consente di avere sufficiente spazio nella zona anteriore per i passeggeri che vogliono viaggiare in piedi. 

Ѐ inoltre presente un salottino posteriore senza sedili, in corrispondenza di una eventuale porta posteriore, dove probabilmente sarebbe stato più utile posizionare 4 posti a sedere.

La capienza delle vetture è di 21 posti a sedere e di una ottantina totali.



Le dimensioni del display anteriore sono notevolmente ridotte e quindi possono causare difficoltà nel leggere ciò che vi è scritto, soprattutto se lo si vede da posizioni angolate. 

Ci risultano essere presenti problemi agli specchietti lato porte che, oltre ad essere bassi, si sganciano facilmente dal supporto, probabilmente a causa delle pessime condizioni del manto stradale.

Per impedire che ciò avvenga mentre il bus è in servizio, è ormai frequente incontrare mezzi con delle soluzioni “fai da te” che fissano lo specchietto con lo scotch.

Una curiosità riguarda le telecamere che consentono all’autista di vedere le porte, le cui riprese sono mostrate sullo schermo di servizio presente in cabina e non su un display apposito come per le vetture Citelis ed Urbanway.

Il contratto di usufrutto a titolo oneroso di questi 20 mezzi e degli altri 207, stipulato tra Roma Capitale ed Atac, ha portato a spese non preventivate all’interno del concordato preventivo approvato dal Tribunale Fallimentare e ad un ridimensionamento della fornitura dei bus ibridi di 140 unità.


Autore: @TplRoma, blogger per Odissea Quotidiana, studente, appassionato di trasporti sin da piccolo e autore di #AutobusDiRoma, una rubrica che serve a spiegare su quali autobus saliamo ogni giorno! - Leggi tutti i post di @TplRoma.




Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format


Posta un commento

0 Commenti