Metro Termini, scale mobili nel caos: si fermano, partono e scatta l’allarme

Metro Termini, scale mobili nel caos: si fermano, partono e scatta l’allarme


Forse premuto per sbaglio il pulsante stop. L’Atac segnala trenta stazioni con problemi agli impianti. Spagna di nuovo transennata, Repubblica e Barberini sempre chiuse



«Attenzione, attenzione, grave problema alle scale mobili di Termini, forti botti e contraccolpi sul corrimano, Atac intervieni con la massima urgenza!». 

L’allarme, alle 10 di ieri, rimbalza anche su Twitter e così di lì a poco - spuntano nuovi video, foto, racconti - si scopre che no, non è uno scherzo: anche a Termini si sono fermate le scale mobili, tutte e quattro le scale mobili che conducono dalla banchina della metro A all’uscita. 

Perciò tutti a piedi, in salita, coi passeggini, i bagagli, le stampelle, l’età: «Che scempio – grida secca la signora Mariella, che vuole essere ripresa -: io ho 72 anni e ho paura dell’ascensore quindi adesso resterò qui finché le scale non ripartiranno».

Questo è il video a cui si riferisce il Corriere della Sera

L’Atac, ieri, ha segnalato trenta stazioni con problemi agli impianti, in pratica ha dato un tasso di accessibilità dell’88%. 

Si sommano, poi, le condizioni delle metro centrali: Repubblica e Barberini (quella riparata con le fascette) sempre chiuse, Flaminio aperta ma senza scale mobili attive, Spagna nuovamente transennata per i lavori che sta concludendo il costruttore Otis, e qui l’azienda spiega che «saranno chiuse a rotazione due scale alla volta sulle quali verranno svolti gli interventi tecnici». 

Ma, ecco, l’episodio di Termini – perché è il più grande scalo romano e italiano e perché il carico di passeggeri è certamente maggiore rispetto alle altre fermate – non passa inosservato soprattutto su internet dove, appunto, i passeggeri postano video preoccupati. «Qua c’è un rumore tremendo, fortissimi strattoni, intervenite subito». 

In effetti, poi, succede ciò che tutti temevano: le scale, in funzione seppur traballanti, si bloccano di colpo, le persone oscillano e poi corrono su verso l’uscita. A quel punto scatta l’allarme e, tra chi resta, volano polemiche e insulti. 

Avanti così, con turisti e romani increduli e smarriti, già provati da un servizio ridotto per il caso degli autisti-scrutatori alle urne, fino alle 11,45 quando le scale – tre su quattro – così come si erano fermate magicamente ripartono. 

Da sole, con la gente sopra. Con l’allarme che, però, suona ancora e i tecnici che finalmente accorrono.

Quando riaprono Repubblica e Barberini? Verbale della commissione trasparenza

Formalmente gli impianti sono in carico alla ditta Schindler - nuovo manutentore per conto di Atac dopo che è stato stracciato il contratto col vecchio appaltatore Metroroma scarl - che precisa: «Non ci risulta si sia verificato alcun guasto tecnico alle scale mobili della stazione Termini. 

Verosimilmente, il blocco è stato provocato dallo schiacciamento del pulsante “stop” di sicurezza da parte di utenti». 

Alla fine, comunque, guasto risolto, quando - sempre su Twitter - scatta anche l’antincendio: «Nessuno spiega cosa sta succedendo né cosa si debba fare, un’intera stazione, la più importante, abbandonata a sé stessa». Atac, questa volta, risponde: «Verifiche in corso».

Da Corriere della Sera



Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti