Subscribe Us

ATAC va a fuoco ma vi dicono che è solo fumo

ATAC va a fuoco ma vi dicono che è solo fumo


Come ormai consueto ATAC tira fuori qualche numero e getta un po’ di fumo negli occhi dei contribuenti romani. Secondo il comunicato ufficiale di fine anno, gli autobus andati a fuoco nel 2019 si sarebbero “più che dimezzati” rispetto al 2018, e tutte le vetture salvate dalle fiamme sarebbero state già “recuperate al servizio”


19 ore dopo questo comunicato un altro autobus è andato a fuoco, il 15° completamente distrutto nel 2019.

Anche nel 2018 ATAC parlò di una diminuzione del 25% degli autobus andati a fuoco rispetto al 2017. Ma come sono andate veramente le cose?

Questi sono i numeri ufficiali che ATAC ha passato ai Commissari Giudiziari che seguono il Concordato. Bus andati a fuoco nel:

  • 2016: 36
  • 2017: 46
  • 2018: 49

Possiamo già vedere che nel 2018 c’è stato un numero RECORD di autobus andati a fuoco (altro che riduzione del 25%). 



Tralasciamo gli autobus interessati da principi d’incendio, e consideriamo solo gli autobus completamente distrutti dalle fiamme, come ha sempre fatto ATAC in passato.

Nel 2018 sono andati completamente distrutti dalle fiamme 14 autobus, +1 distrutto parzialmente ma in maniera non recuperabile. Totale: 15 DISTRUTTI.

Nel 2019 sono andati completamente distrutti dalle fiamme 15 autobus, +2 distrutti parzialmente ma in maniera non recuperabile. Totale: 17 DISTRUTTI.

Comunque la si veda, il numero di roghi tossici è aumentato nel 2019. Quanto è irresponsabile il comunicato ATAC, che vuole sminuire un problema gravissimo? Ricordiamo che il 1° autobus andato a fuoco nel 2019 era alimentato a metano ed è letteralmente esploso distruggendo 6 macchine private e rovinando la facciata di uno stabile.



Immaginate se a Via del Tritone fosse andato a fuoco un autobus a metano come questo, e non un semplice Diesel.

Passiamo adesso agli autobus interessati solo da principi d’incendio, che secondo ATAC sarebbero stati già tutti recuperati. A Maggio andò a fuoco in zona centralissima un minibus elettrico entrato in servizio da pochi giorni.



Da allora la vettura n.653 è sparita. La Ditta che si occupa del “revamping” (la revisione di vecchi bus - scelta che deprecammo con forza) è in fortissimo ritardo con le consegne: doveva consegnare 25 minibus nel 2019, mentre ormai a fine anno è fermo alla consegna del 17°. È altamente probabile quindi che la riparazione in garanzia di questo autobus slitterà alle calende greche (con buona pace di qualcuno che passa il tempo a guardare il soffitto, anziché fare il suo mestiere).

Quanto sarebbe meglio che ATAC tacesse proprio su questo argomento, e si mettesse invece d’impegno a diminuire seriamente questo gravissimo e pericolosissimo problema (con autisti e passeggeri finora salvi per miracolo)?




NOTA: purtroppo per ATAC tutti i casi di incendio sono stati ampiamente documentati e fotografati, e qui sotto potete trovare tutti i link ai #flambus DISTRUTTIVI del 2019 e 2018

ANNO 2019

n.1 – DISTRUTTO  (distrutte anche 6 auto)

n.2 – DISTRUTTO

n.3 - DISTRUTTO

n.4 - DISTRUTTO

n.5 – DISTRUTTO quasi completamente (→ROTTAMATO)

n.6 - DISTRUTTO

n.7 - DISTRUTTO

n.8 - DISTRUTTO

n.9 - DISTRUTTO

n.10 - DISTRUTTO

n.11 – bus non completamente distrutto ma danni tali da NON essere recuperabile (→ROTTAMATO)

n.12 - DISTRUTTO

n.13- DISTRUTTO

n. 14 - DISTRUTTO

n.15- DISTRUTTO

n.16- DISTRUTTO

n. 17 - DISTRUTTO

ANNO 2018

n. 1 – DISTRUTTO quasi completamente (→ROTTAMATO)

n. 2 - DISTRUTTO

n. 3 – DISTRUTTO

n. 4 – DISTRUTTO

n. 5 – DISTRUTTO

n. 6 - DISTRUTTO

n. 7 - DISTRUTTO

n. 8 – DISTRUTTO

n. 9 – DISTRUTTO

n. 10 – DISTRUTTO

n. 11 – DISTRUTTO

n. 12 – DISTRUTTO

n. 13 - DISTRUTTO

n. 14  e  n. 15 – DISTRUTTI



Di Mercurio Viaggiatore uno che mal sopporta la falsa manipolazione dei dati, per cui li analizza e li presenta in modo semplice e chiaro, spesso mostrando che il re è nudo. Per informazioni o segnalazioni mercurio@odisseaquotidiana.com

Leggi tutti i post di Mercurio Viaggiatore





Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format



Posta un commento

4 Commenti

Anonimo ha detto…
Ovviamente cercano di salvarsi in calcio d'angolo, per usare un gergo calcistico, ma ormai non sanno più come fare e cosa dire per tentare di celare la loro cialtronaggine piramidale. Come non mi stancherò mai di ripetere, secondo me c'è qualcosa di strano e poco chiaro dietro a questi fenomeni, nessuno me lo toglie dalla testa. Occasionalmente possono certo accadere, ma quando sono così frequenti la cosa un po' "scotta", a parer mio. A Roma hanno circolato, nel tempo, autobus di tante marche e modelli, alcuni riusciti altri meno, ma solo ora questi fenomeni accadono troppo spesso...
Anonimo ha detto…
Beh, ma ormai quello sono: tutto fumo e niente arrosto...
Mauro Tozzi ha detto…
Comunque l'altro giorno una cosa analoga è accaduta a Torino e a quanto pare anche lì non è la prima volta.
Anonimo ha detto…
Sì, talvolta è successo e succede anche in altre città, ma non con la frequenza con cui accade qui a Roma. E quando taluni fenomeni accadono troppo di frequente è strano.