Confesso, sono un nemico della contentezza

Confesso, sono un nemico della contentezza


Avviso ai naviganti: mi sarei rotto i coglioni di parlare con una marea di fessi - o finti tali - che rispondono ai post in maniera automatica senza capire cosa ci sia scritto. Lo spiego una volta per tutte: qui non c'è posto la politica, qui si parla di trasporto pubblico, se la Giunta fa una cosa che a me sembra buona lo dico, se fa una cazzata, lo dico lo stesso. A me il Calippo non può andare di traverso



L'argomento è sempre il NuoviBus Tour 2019 del Sindaco che sta portando in diverse piazze di Roma sempre gli stessi autobus, distogliendoli dal servizio attivo, per fare una sorta di festa paesana, mentre nel resto di Roma i tempi di attesa sono anche di 2 ore.

Ne abbiamo parlato spesso in questi giorni, sia nel post Gli autobus dell’Istituto Luce si parlava di come fossero sempre le stesse vetture nelle presentazioni, che nel post del flambus di Ostia Antica, ci riferivamo a quanto contemporaneamente si stava preparando ad Acilia, ovvero un nuova, si fa per dire, presentazione di bus, che anche nella presentazione di Calsal Bruciato.

Il nostro discorso non era legato alla presentazione in se, ma al fatto che:
  • La presentazione fosse una costante ripetizione di se stessa
  • I mezzi fossero in gran parte gli stessi
  • Si distoglievano mezzi dal servizio e le attese per i bus erano elevatissime

Questo per esempio ha aspettato 2 ore.



Già nel pomeriggio di oggi avevo avuto a che ridire con individui che mi parlavano di Buzzi, Carminati, i Capaci, si con la C maiuscola, di quello che arriverà "dopo Virginia" (come se fosse un'amica sua e non il Sindaco che deve amministrare la città dove vivo e che amo), ma che me ne frega a me, mica me la sono sposata, è il mio Sindaco e lo difenderò, lo plaudirò e lo criticherò fino alla fine del mandato.

Poi ho letto il post del MoVimento 5 Stelle Roma che parlava di Calippi e Nemici della Contentezza ed ho lasciato nei commenti una piccola perla di saggezza, che tale è soprattutto leggendo gli altri commenti al post, ma si sa, come diceva Orscar Wilde: "Non è gratificante essere i migliori, quando gli altri siete voi".

Questo il post pubblicato


Questo il mio commento

Se parlate di me allora siete molto fuori strada, a me personalmente girare per Roma 4 volte in 8 giorni per presentare sempre gli stessi bus - perché le matricole sono sempre le stesse ed è un dato di fatto - pare un'inutile perdita di tempo.

Sul discorso di distrarre inutilmente i mezzi per fare feste di piazza, mi dispiace, ma è vero. I romani vorrebbero toccarli con mano, ma non alla sagra di paese, li vorrebbero usare un servizio.
Sono stati comprati i bus ma non solo, la vostra amministrazione ha fatto cose molto positive, ma anche basta festeggiare.

Giuro, per quel poco che conosco gli utenti del trasporto pubblico, avere autobus in più, significa a non aspettare ore per l'arrivo di una vettura, tanto deve fare un'amministrazione e tanto è stato fatto.

Gli utenti si aspettano vetture in giro per Roma, non sagre di paese.

Se poi vi sentite di fare un post contro un'opposizione inesistente che limita tutta l'attività politica ad un post copiato da noi, vi svelo un segreto: state perdendo tempo.

Qualora servissero ulteriori spiegazioni, potete lasciare un commento o scrivermi direttamente ad andrea.castano@odisseaquotidiana.com




Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News





Commenti