Malore ai passeggeri su metro e bus: i dati e i numeri a Roma

Malore ai passeggeri su metro e bus: i dati e i numeri a Roma


Quindici passeggeri di bus e metro di Roma sono finiti in ospedale a causa del troppo caldo sui mezzi pubblici. Con l'arrivo dell'estate gli interventi del personale medico del 118 che, grazie al lavoro di coordinamento con la sala operativa e con il Numero Unico per le Emergenze, soccorre donne e uomini che subiscono traumi o i così detti "malori" sui mezzi pubblici e nelle banchina delle metro, sono ormai quotidiani



Secondo i dati forniti dall'Azienda Regionale Emergenza Sanitaria - Ares 118 a RomaToday, emerge come gli interventi per "malori" siano all'ordine del giorno. Azioni che, spiega l'azienda, riguardano "perdita di coscienza, gastralgia, vertigini, mal di schiena, stato ansioso, artralgia, difficoltà respiratoria, cefalea, astenia, nausea" o altro sintomi simili. 

Delle metropolitane abbiamo appena parlato, ora concentriamoci sui bus. La situazione è nota. Secondo un report di Atac ci sono circa 200 guasti al giorno sui bus, il 15% dei mezzi è un forno. Non solo, dopo le 18, in alcuni casi, gli autisti sono "costretti" a circolare anche senza aria condizionata.

E mentre gli autobus continuano a prendere fuoco, anche nelle metropolitane il clima è infernale. Sulla linea B, chi ha la sfortuna di salire su mezzi vecchi, nei vagoni non farà fatica a notare sempre più persone che, ventaglio alla mano, cercano un autonomo refrigerio. 

Secondo i dati forniti dal 118, seppur lieve, c'è un aumento di interventi per "malori": 15 nei primi undici giorni di luglio 2019, contro i 12 dell'anno precedente. Dati simili nel mese di giugno: 32 "malori" nel 2019, 28 l'anno prima. 

Abbiamo visto che anche sulla Roma-Lido la situazione non è buona: il racconto di Simona

Dati che non contano se un paziente ha chiamato per ricevere un soccorso fornendo solamente la via e non specificando di trovarsi a bordo di un bus o in una stazione metro, così come non sono stati conteggiati gli interventi legati a patologie psichiatriche, abuso alcolico e/o di droghe, risse e aggressioni. Fatti di cronaca, questi ultimi, per i quali c'è una casistica a parte.

Quanti sono gli interventi del 118 su bus e metro in estate?

Oltre i "malori" ai passeggeri c'è anche il tema riguardante i "traumi", ossia quei soccorsi legati a cadute accidentali, contusioni, ferite e distorsioni avvenuti sul mezzo pubblico, sulle scale mobili, all'interno delle stazioni, oppure nello scendere/salire su bus e metro.

Anche in questo caso i numeri sono chiari: una media di (almeno) un intervento al giorno, nei 41 giorni tra giugno e luglio (fino all'undici ndr) del 2018 i soccorsi sono stati 44, 39 nell'arco dello stesso periodo ma del 2019.

Da Roma Today





Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti