Roma, Bus incandescenti: niente aria condizionata. E scatta lo sciopero


Non serve neanche più lo sciopero, che si farà giovedì 20 giugno. A Roma ora i bus si fermano a causa dell'aria rovente, decisamente insopportabile a bordo



SCIOPERO ANTI AFA I numeri parlano chiaro: termometro alla mano, ieri Leggo ha verificato che all'interno di una vettura si arrivano a sfiorare i 40 gradi. 

E gli autisti Atac, alle prese con mezzi sempre più vetusti, sono pronti ad aderire allo sciopero indetto dalle Usb e Orsa.

FERMO PER GUASTO Autisti allo stremo, passeggeri esasperati. Senza aria condizionata a bordo diventa a rischio anche il servizio visto che, a causa dei continui guasti, si fermano sempre più bus e vengono soppresse intere linee. 

Quindi, in attesa dello sciopero del prossimo 20 giugno per i problemi alla sicurezza, i bus iniziano ad andare a singhiozzo (basta leggere i report prodotti quotidianamente sui numeri di bus circolanti a Roma e pensare che nel pomeriggio questi numeri crollano di circa la metà n.d.r.).

CHIESTO UN REPORT «Abbiamo chiesto all'azienda - ha annunciato l'assessore ai trasporti Linda Meleo - un report puntuale su tutti gli interventi messi in campo per la manutenzione dei sistemi di climatizzazione a bordo dei bus. 

Disservizi di questo tipo non sono tollerabili».

In Atac dopo il flambus tocca all’hotbus
Per approfondire:
In Atac dopo il flambus tocca all’hotbus

METRO SENZA FUTURO Non funziona neanche la metropolitana. La fermata di Barberini, chiusa dal 23 marzo scorso a causa del cedimento di una scala mobile, è stata dissequestrata da poco ma ancora non si sa per certo quando riaprirà. Probabilmente non prima dell'autunno.

TORNA REPUBBLICA Nel frattempo potrebbe riaprire la fermata di Repubblica, chiusa dal 23 ottobre con il crollo della scala mobile sotto il peso dei tifosi russi del Cksa di Mosca: dal 18 giugno prossimo inizieranno i collaudi degli impianti

A quel punto non resta che incrociare le dita.

ANCORA STOP ALLE CORSE Ma in Atac i guai sono all'ordine del giorno: anche ieri infatti solito guasto tecnico sulla linea A. 

Dalle 8 di mattina sono iniziati i problemi fino allo stop definitivo giunto alle 10:35 circa, quando la metro si è fermata nella tratta Subaugusta-Anagnina a causa di un guasto tecnico impianti di circolazione. L'Atac ha disposto un bus navetta sostitutivo.

Da Leggo



Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti

Anonimo ha detto…
Pensate un po' quando l'aria condizionata sui bus non c'era: i conducenti ed i viaggiatori morivano come mosche! Battute a parte, il discorso è che lo sciopero non penalizza il sistema a monte (sai quanto gliene frega: anzi, per lui è meglio, perchè chi sciopera non viene pagato), ma gli utenti, che come al solito si vedono privati di un servizio che, in buona parte, pagano, e chi non ha un veicolo privato rimane a piedi. Ma tanto a Roma i cittadini sono ormai dei sudditi, quindi è tutto normale...