Giubileo 2025 e Mobilità: come si sta preparando Roma?

Giubileo 2025 e Mobilità: come si sta preparando Roma?


Lunedì scorso, 9 maggio, si è tenuta una riunione congiunta tra la Commissione Speciale "Giubileo 2025" e Commissione Capitolina Permanente Mobilità.


Nel corso della commissione del 9 maggio scorso sono stati esaminati gli aggiornamenti e le proposte per gli interventi di mobilità relativi al Giubileo 2025.

NUOVE TRAMVIE

Per le tre tramvie finanziate TVA (Termini-Vaticano-Aurelio), Verano-Tiburtina FS e Togliatti (Ponte Mammolo-Subaugusta) è stata avanzata la richiesta di assoggettabilità a VIA delle 3 tramvie. Tra poche settimane si potrà proseguire con lo sviluppo del progetto definitivo ed esecutivo.

Per quanto riguarda invece la metrotramvia G (Termini-Giardinetti-Tor Vergata) non  è stata inviata all'assoggettabilità a Valutazione di Impatto Ambientale perchè entra per 40 metri nel parco dell'Appia Antica e quindi dovrà essere sottoposta a Valutazione di Impatto Ambientale (VIA)

Sarà quindi necessario un iter più lungo che è auspicabile venga ridotto al minimo la VIA con il lavoro del commissario nominato dal Governo.

L'assessore Patanè ha manifestato la volontà di realizzare il prolungamento a Tor Vergata dell'attuale ferrovia Laziali-Giardinetti per il Giubileo 2025.

Sempre secondo l'assessore, sono due i possibili scenari: realizzare la linea così come è stata progettata, dando priorità alla parte esterna (Togliatti-Tor Vergata) con il deposito di Centocelle Est e poi terminare la tratta più centrale, oppure realizzare tutta la linea già da subito.

Nel primo caso per poter connettere l'infrastruttura alla nuova stazione ferroviaria di Pigneto sarà necessario più tempo.

I nuovi finanziamenti attualmente previsti, che si aggiungono a quelli delle tramvie Tiburtina, Togliatti e Termini-Tor Vergata, sono:

100 milioni del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) per la tramvia TVA, tratta Termini-Venezia, con convezione firmata
173 milioni per la tratta Venezia-Giureconsulti della TVA, ancora da recepire
11 milioni per riqualificare il deposito Centocelle Est, ancora da recepire

Sono stati invece richiesti i finanziamenti per i depositi tramviari del Centro Carni (capacità 90 tram) e di via Majorana (ex area FS di Trastevere).

FERROVIE LOCALI

L'obiettivo dichiarato nel corso della commissione congiunta è il raddoppio della linea Valle Aurelia-Vigna Clara, la cui inaugurazione dovrebbe avvenire il 12 giungo prossimo, ed il suo prolungamento fino a Tor di Quinto.

Inoltre, è intenzione dell'amministrazione realizzare le fermate ferroviarie di Selinunte, Zama, Statuario, Carpegna e Massimina.

Infine, è prevista l'installazione del moderno sistema di circolazione ERTMS su tutto il nodo Roma, che permetterà di efficientare la gestione dell'anello ferroviario.

ALTRI INTERVENTI

Sono stati richiesti 61 milioni di euro per paline di fermata intelligenti e sono previsti 192 milioni di euro di finanziamenti PNRR per acquistare 411 bus elettrici e riqualificare i depositi che dovranno ospitarli.

Sul fronte delle ciclabili, nei prossimi anni ne sono previsti nuovi 150 km, di cui una cinquantina del GRAB, il Grande Raccordo Anulare delle Biciclette.

Posta un commento

3 Commenti

Elvetics ha detto…
Speriamo bene, ma sbaglio o si parla di una novità assoluta tra quelle sentite fino ad ora,una stazione in zona Villa Carpegna sulla FL5? Riguardo la metrotranvia G voi dite che Patanè sarebbe d'accordo sul prolungamento a Tor Vergata ma sul Corriere della Sera si dice l'esatto opposto a riguardo!!!! Pare che si preferisca far sfioccare la C fino alle Vele anziché portarci il tram!?!? Dove sta la verità?
Lulio ha detto…
61 milioni di euro per paline di fermata intelligenti?

Se si facesse un analisi di costi e benefici e considerando che esistono le App che ti dicono dove è l'autobus, si potrebbe richiedere quei soldi per altre ragioni.
Stefano ha detto…
A Villa Carpegna non si puo' fare nessuna fermata perche' sotto la villa esiste un camerone di deviazione immerso in tre falde d'acqua con pareti di cemento armato di tre metri di spessore.
Io non credo che l'assessore Patane' abbia detto una simile follia: e' un'opera irrealizzabile.