Roma-Lido: una ferrovia dimenticata e lasciata a se stessa


Il sito Ferrovie.info fa un rapido esame alla Roma-Lido. Ed è impietoso: La sensazione è di trovarci di fronte ad una linea ferroviaria sostanzialmente abbandonata a se stessa, al pari di certi servizi ATAC che finiscono nelle prime pagine dei quotidiani di tutta Italia




E non è questione dell'avere avuto un guasto importante durante il servizio: capita ovunque e - ci mancherebbe -, gli incidenti e i disservizi temporanei capitano davvero a tutti, anche ai migliori.

Il problema, però, è che l'ultimo clamoroso inconveniente di servizio (per usare un eufemismo...) accaduto la scorsa settimana è solo l'ultimo di una lunghissima serie di défaillance.

Stavolta le critiche sono cadute come pioggia d'autunno: «Riteniamo inconcepibile – ha detto la residente dell’U.Di.Con. Regionale Lazio  Martina Donini – che venga messa a rischio, quotidianamente, la salute dei cittadini romani a causa di un vergognoso stato di manutenzione, non solo dei treni già particolarmente fatiscenti, ma anche dell’infrastruttura stessa». «Serve accelerare gli investimenti sulle reti regionali di adeguamento tecnologico agli standard di sicurezza della rete nazionale di Rfi – Rete ferroviaria italiana» ha detto invece Filt Cgil nazionale e regionale di Roma e Lazio.

E, insomma, noi non possiamo che concordare. È paradossale come la nostra Capitale non sia stata in grado, negli anni, di riuscire a dotarsi di un sistema di trasporto ferroviario pubblico efficace. Sulla Roma-Lido come sulla Roma-Viterbo e sulla "Giardinetti".

Per ora ci limitiamo a un flop (anche perché di più, pur con tutta la buona volontà, non possiamo fare...) ma ci auguriamo che chi di dovere prenda presto provvedimenti più seri di questo.

da Ferrovie.info





Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format