Quadrante Est di Roma, come migliorare la rete bus?


Solo poche settimane fa sono entrate in vigore alcune modifiche alla rete del settore Casilino, con modifiche prevalentemente per le linee oltre il GRA. Pare però che alcuni cambiamenti abbiano già causato malumori.



Il 28 settembre scorso sono entrate in vigore alcune modifiche all’assetto della rete di superficie del quadrante Casilino: una linea soppressa (la 501) ed una istituita (la 045), a servizio dei quartieri Castelverde e Villaggio Prenestino, che tocca anche le stazioni della Metro C e della ferrovia metropolitana FL2. A questo si aggiungono altre modifiche e potenziamenti  a linee già esistenti.

Sintomo che qualcosa non va del tutto bene è ad esempio la raccolta firme lanciata dal Comitato di Quartiere di Ponte di Nona, sottoscrivibile in moltissime attività commerciali della zona, che chiede a gran voce il ripristino della linea 555 com’era prima del 28 settembre scorso. È per questo motivo che abbiamo deciso di analizzare bene la zona e capire come poter migliorare ulteriormente la mobilità del quadrante, mettendovi anche a disposizione due diverse mappe da consultare con due assetti diversi, non necessariamente da considerare alternativi tra loro bensì integrabili in base alle singole modifiche.

LINEA 508

Dal 28 settembre, il 508 ha ben 8 corse con diversi percorsi. Insomma, beato chi ci capisce qualcosa! Battute a parte, analizziamo i diversi itinerari nel dettaglio:

·         Corse ordinarie (Mondavio-Ponte Mammolo e viceversa): rispetto alla situazione pre-riorganizzazione, è rimasta quasi del tutto invariata. È stato inserito il transito per il quartiere Prato Fiorito, al ridosso della Prenestina, ed è stata potenziata la frequenza con punte di bus ogni 20 minuti in virtù della soppressione del 501. Considerando il fatto che si tratta dell’unico collegamento che serve integralmente l’asse della Prenestina oltre viale P. Togliatti, ci saremmo aspettati un potenziamento maggiore, fino a 4 corse l’ora (frequenza 15’) in punta.

·         Corse scolastiche:

o   Prolungate (Largo Preneste-ITAS Sereni e viceversa): sono le vecchie corse scolastiche del 501, ora rinumerate in 508, generando però un po’ di confusione perché già erano presenti altre corse scolastiche del 508 su itinerari totalmente diversi. Proprio per ridurre il caos generato da questa numerazione, si potrebbero numerare le 3 corse giornaliere di questa tratta come “113 scolastico” oppure, meglio ancora, decidere di dare una numerazione ad hoc per le corse scolastiche, trasformandole in “esatte” (dunque apponendo gli orari dei transiti alle fermate) e denominandole Sxxx (dove le ‘x’ sono le cifre delle linee ordinarie cui sono più simili) sulla falsariga di quanto avvenuto per le linee notturne. Esempio: il 508 scolastico diventerebbe S508, denominazione che rappresenterebbe univocamente una tratta. Se le tratte scolastiche sono più di una, si trova un’altra linea della zona con cui ci sono tratte in comune.

o   Deviate (Ponte Mammolo-ITAS Sereni-Mondavio e viceversa): su questo itinerario si sviluppano solo due corse giornaliere, entrambe la mattina prima delle 7, che si potrebbero fondere alle “limitate deviate”, spiegate nel punto successivo.

o   Limitate deviate (ITAS Sereni-Ponte Mammolo e ITAS Sereni-Mondavio): al fine organizzare meglio il servizio del 508, si potrebbero fondere queste corse, in totale due coppie attive nel primo pomeriggio, alle deviate della mattina. In questo modo si potrebbe dare un’unica denominazione alle corse scolastiche del 508, servendo ugualmente l’ITAS Sereni, con transiti negli stessi orari previsti attualmente e con bus partiti dai capolinea di Ponte Mammolo e Mondavio. Ciò permetterebbe sia di servire con corse più frequenti, in determinate fasce orarie, l’intera linea ordinaria, sia di continuare a servire, come avviene oggi, l’Istituto Scolastico Sereni, che di potenziare complessivamente la linea ordinaria, utilizzando i bus che oggi sono impiegati esclusivamente sulle corse scolastiche.

In generale, per la linea ordinaria, si potrebbe optare per una deviazione lungo viale Enzo Ferrari (Prenestina Bis) sino a via Longoni, per poi continuare su via Prenestina, come illustrato nella mappa n°2. Ciò consentirebbe di raggiungere più velocemente la zona di viale P. Togliatti, i tram e la MetroB a Ponte Mammolo partendo dalle aree più periferiche. Il tratto abbandonato rimarrebbe comunque servito dalle linee  113, 313, 314 e 058 (grazie ad una deviazione che spieghiamo più avanti) per raggiungere la MetroB e viale P. Togliatti. Le corse scolastiche non subirebbero in ogni caso modifiche di itinerario.

LINEA 555

È forse la linea maggiormente criticata dagli abitanti del quartiere Ponte di Nona, poiché non permette più di raggiungere velocemente la MetroC a Borghesiana, bensì serve la stazione di Finocchio, molto più esterna, dopo aver servito i quartieri di Colle del Sole e Rocca Cencia. Riteniamo necessario, anche in virtù della raccolta firme lanciata dal Comitato di Quartiere, il ripristino della linea nel suo assetto originario, con transito su via Borghesiana e via Casilina sino a Grotte Celoni (MC).

Il tracciato abbandonato nei quartieri Colle del Sole e Rocca Cencia verrebbe coperto dalla deviazione di altre linee della zona e/o con la creazione di una nuova linea (050), di cui vi parliamo più avanti. Queste modifiche sono consultabili sia nella mappa n°1 che nella mappa n°2, mentre la nuova linea 050 è rappresentata esclusivamente nella mappa n°1.

LINEA 045

Si tratta di una nuova linea a servizio dei quartieri Castelverde e Villaggio Prenestino, che tocca anche le stazioni della Metro C (Borghesiana, Due Leoni/Fontana Candida,Grotte Celoni) e della ferrovia metropolitana FL2 (Lunghezza). Ci sembra un’ottima linea, almeno sulla carta, che però può essere ulteriormente migliorata.

Come? Si può innanzitutto evitare il cappio di via Polense: infatti, i bus potrebbero svoltare direttamente da via Fosso dell’Osa su via Prenestina, senza servire il quartiere di Osteria d’Osa in entrambe le direzioni, perché già coperto da 055 e 107 verso la MetroC, dal 508 verso la Prenestina, viale P. Togliatti e la MetroB e da 055 e 314 verso la FL2. Successivamente, per riuscire a garantire un veloce e frequente collegamento verso la MetroC, si potrebbe deviare per il quartiere Colle del Sole, abbandonato dal 555. Queste modifiche sono consultabili sia nella mappa n°1 che nella mappa n°2.

LINEE 113, 058

Le modifiche di queste due linee sono strettamente correlate. Infatti, a nostro giudizio, il potenziamento del 113 è del tutto insufficiente per una linea che è ormai parte della rete portante e che dunque dovrebbe avere frequenze di 15/20 minuti massimo. Inoltre, si rende sempre più necessario il prolungamento verso il vicino centro commerciale “Gran Roma” proposto già da tempo per connettere questo importante polo alla rete del trasporto pubblico. Il centro commerciale, infatti, ad oggi non è raggiungibile con il trasporto pubblico locale. Di pari passo, si rende inevitabile anche la connessione del 113 alla rete della metropolitana, distante solo poche centinaia di metri da Largo Preneste, attuale capolinea, e dunque l’attestazione dei bus presso piazza Malatesta (MetroC). Queste prime modiche possono essere consultate nella mappa n°1.

Successivamente, si può valutare la deviazione della linea 058 sull’asse Prenestino (tratta Longoni-De Chirico) per poi continuare sull’attuale itinerario, in virtù di un eventuale instradamento della linea 508, come precedentemente illustrato, su viale Enzo Ferrari. Infatti, via Collatina rimarrebbe comunque collegata alla MetroB e a viale P. Togliatti con le linee 075, 314 e 543 come si evince dalla mappa n°2.

Infine, per servire più capillarmente il quartiere di Tor Sapienza e via Collatina, si potrebbe deviare il 113 su via Longoni, via Collatina e via di Tor Sapienza. In questo modo verrebbe connesso il centro commerciale “Gran Roma” alla stazione Tor Sapienza FL2 ed al quartiere di Tor Sapienza, oltre a potenziare i collegamenti verso la MetroC ed i tram. Queste ulteriori modiche possono essere visualizzate nella mappa n°2.

È necessaria l’estensione dell’orario di servizio del 113 almeno sino alle 22, orario di chiusura del centro commerciale, l’eliminazione delle interruzioni nel corso della giornata nonché l’attivazione della linea anche nei festivi.

LINEE 042, 051, 055, 075, 107, 314

La modifica della linea 042 ci sembra essere ottima, vista anche la frequenza a 30 minuti nella tratta Mondavio-Cerquete possibile per via della presenza delle corse di 042P per S. Vittorino. Simile il discorso per il 107, linea che finalmente permetterà di raggiungere da Corcolle la linea C della metropolitana.

Le linee 051, 075 e 314 nella nostra proposta non subirebbero alcuna modifica, mentre la 055 effettuerebbe il transito all’interno del quartiere di Rocca Cencia, come si può osservare nella mappa n°2. Questa deviazione, che servirebbe il quartiere esclusivamente verso Monte Compatri/Pantano (MC), così come avviene oggi con il 555, potrebbe invece essere evitata con l’attivazione di una nuova linea, la 050.

UNA NUOVA LINEA, LA 050

Il nuovo 050 consentirebbe di connettere in entrambe le direzioni il quartiere di Rocca Cencia alla MetroC, come si può osservare nella mappa n°1. La linea infatti sarebbe gestita come circolare con capolinea unico a Monte Compatri/Pantano (MC) e transiterebbe per le stazioni Graniti e Finocchio, per poi percorrere via di Rocca Cencia e servire l’area di via Bottidda e via Ballao, tornando nuovamente verso il capolinea. Secondo le nostre stime, con una sola vettura su strada si potrebbe avere una frequenza pari a 30/35 minuti lungo l’intero orario di servizio 6:30-22.

Qualora la svolta a destra da via di Rocca Cencia verso via del Lago Regillo risulti impraticabile con una vettura standard da 12 metri, si potrebbe utilizzare per la linea una vettura modello Citymood da 10.6 metri, attualmente presente nella sola rimessa di Acilia e che però ne ha ampia disponibilità.

LINEA 150F

La linea festiva espressa 150F, attualmente attiva con frequenze che raggiungono i 15 minuti, è stata attivata nel 2004 con l’intento di andare a servire l’intero asse Prenestino sino al centro nei giorni festivi, poiché allora la maggior parte delle linee del quadrante era attiva solo nei feriali. Attualmente, a nostro avviso, questa necessità è venuta meno con l’estensione del servizio di altre linee anche nei festivi e con l’apertura della linea C della metropolitana; la linea dunque si potrebbe ridimensionare o addirittura sopprimere integralmente.

 

Hai altri suggerimenti? Cosa aspetti a scriverci: redazione@odisseaquotidiana.com


Mappa n°1: puoi consultare qui le proposte di modifica delle linee 045, 113, 555 e la nuova linea 050.

Mappa n°2: puoi consultare qui le proposte di modifica delle linee 045, 055, 058, 113, 508 e 555.


Autori: @TplRoma e @Franz6081blogger per Odissea Quotidiana





Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format