“Nessun assembramento”, secondo Atac la situazione trasporti fila liscia come l’olio


Per l’assessore regionale ai Trasporti Mauro D’Alessandri, intervistato ieri sul tema della mobilità a Buongiorno Regione, su Rai 3, sia il problema dei disagi lamentati dai pendolari che quello dei quotidiani assembramenti non hanno motivo di esistere



“Oltre 150 sono i bus turistici impiegati come supporto nelle direttrici più critiche – dice – mentre circa un milione di euro è stato stanziato per il potenziamento dei collegamenti.

A fargli da sponda la presidente dell’Atac, Amalia Colaceci, secondo la quale: “Non c’è da registrare nessun problema di sovraffollamento, dopo il rodaggio dei primi giorni di inizio scuola, ora va tutto liscio come l’olio.

Aldilà delle notizie che circolano, la situazione è assolutamente sotto controllo.”

Il servizio di Buongiorno Regione 
dal nostro Canale Youtube

Insomma, tutto nella norma secondo i “grandi capi”: capienza intorno al 55%, rari episodi di assembramento.

Una visione completamente differente da quella dipinta invece dai pendolari che, tutti i giorni sono costretti a subire ritardi e disservizi.

Per avere un’idea basti pensare che sulla Roma Nord solo nell’ultima settimana sono saltate l’80% delle corse, una cifra che già di per sè rende l’idea di quanto strapieni possano essere stati i convogli in servizio.

Esemplare, al riguardo, il passaggio di un comunicato emanato dall’associazione TrasportiAmo:

“…Le ultime settimane sono state un’ecatombe: in piena emergenza sanitaria, dove il distanziamento fisico è un obbligo per legge, sono state cancellate oltre 250 corse sull’intera linea. I

Pendolari sono stati umiliati, vessati e usati come merce di scambio per contrattare ipotetiche e fantasiose richieste; costretti a leggere le variazioni del servizio su fogliacci appesi alla meno peggio, quando gli va bene, poiché ancora oggi risultano spenti o non aggiornati i display installati nelle stazioni/fermate.

Grida vendetta l’immagine della stazione di Flaminio affollata, traboccante di passeggeri, stipati alle banchine come sardine, completamente fuori da ogni controllo.

Attendiamo fiduciosi la convocazione della Commissione Trasparenza di Roma Capitale, azionista unico di Atac, lo abbiamo richiesto a gran voce nella nota del 15 ottobre, insieme dal COMITATO PENDOLARI FERROVIA ROMA NORD.

Vogliamo chiarezza, vanno individuati e colpiti i responsabili di questo scempio, la Ferrovia e la Comunità non possono essere ostaggio dei capricci di nessuno»

da lamiacittanews






Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format