Subscribe Us

Sulla vendita del terreno necessario al parcheggio di Acilia sud

10626466_336610209837976_8468639376789340669_n


Il 2 marzo, come Comitato abbiamo chiesto ed ottenuto, da parte della Commissione LLPP del X Municipio, di riconoscere la stazione Acilia Sud – Dragona, coi suoi parcheggi di sosta e di scambio ed il ​ sovrappasso ciclo-pedonale di attraversamento della via del Mare-Ostiense-via dei Romagnoli, come un’opera di mobilità collettiva e nodo intermodale strategico per l’entroterra del X Municipio.





In particolare, la commissione ha accolto anche la nostra richiesta di trattare la questione del terreno ATAC, esprimendo parere unanime contro ogni eventuale progetto di cambio​ di destinazione urbanistica, susseguente all’eventuale, inopportuna e dannosa vendita all’asta del terreno ATAC, sul quale il territorio si è già ripetutamente e ampiamente espresso contro dal 2009 e poi nel 2015 ed oggi, chiedendo che venga rispettata la destinazione più volte decisa​ a parcheggio di scambio e sosta per la nuova stazione Roma Lido.

Dalla Commissione LLPP del X Municipio è stato espresso un impegno formalizzato attraverso il voto di una risoluzione che però attendiamo ancora venga approvata in Consiglio Municipale e conseguentemente trasmessa a Roma Capitale per la decisione definitiva.

Considerato che ATAC ha postdatato l’asta, precedentemente prevista a marzo, il prossimo 26 maggio (vedi allegato 1), un’eventuale ritardo nella discussione in sede Municipale renderebbe di fatto inutile il risultato ottenuto in commissione, che rischia di diventare carta straccia, favorendo così la vendita del terreno.

Noi, nel frattempo, abbiamo chiesto all’Autorità di bacino dell’Appennino centrale (ex Tevere), quali eventuali richieste, se della proprietà o di Roma Capitale, o quali nuove opere di risanamento idraulico avessero portato proprio quel pezzo di terra, tra il viadotto Nuttal e la Rimessa, ad essere liberato da qualsiasi vincolo idrogeologico, rendendolo pienamente edificabile.


La risposta è pubblicata nell’allegato 2, e proprio in relazione alla medesima.

I Comitati firmatari continueranno l’approfondimento con l’esame dello studio della Università di Tor Vergata, ma urge che il Consiglio del Municipio X si pronunci con la massima urgenza, per evitare di arrivare fuori tempo massimo.

Comitato Pendolari Roma Ostia


Aggiornamento 25/05/2020 – “All’interno del Parlamentino Lidense, il MoVimento 5 Stelle la maggioranza pentastellata ha presentato un atto che altro non è che la voce della cittadinanza. 

Un documento frutto del lavoro della Commissione lavori Pubblici e Mobilità, presieduta dal Consigliere Raffaele Presta, che insieme al contributo delle Associazioni del territorio e dei Comitati di Quartiere è approdato e approvato in Aula Di Somma. 

Il documento in questione, riguardante il parcheggio di scambio per la Stazione di Acilia Sud-Dragona su ferrovia regionale Roma – Lido area in Acilia, Via Ortolani, di proprietà di ATAC S.p.A., va nelle direzione auspicata da tutti i cittadini del Municipio, incomprensibile infatti l’astensione di Lega e Fratelli d’Italia, ad un atto che chiede con forza che l’area, di proprietà ATAC venga destinata a parcheggio di scambio annesso alla futura stazione Acilia sud-Dragona”. Così in una nota il Gruppo Consiliare del Movimento 5 stelle del Municipio Roma X.

“Una proposta di Risoluzione, che vuol tentare il possibile, per tutelare quel quadrante, ma ancor di più, una presa d’atto che si fa portavoce di migliaia di utenti della tratta della Roma Lido, e di molti comitati attivi sul tema già da tempo.

Un opera indispensabile al trasporto pubblico, dove il Movimento 5 Stelle con questo impegno, chiede di annullare quanto in proposta n.189/2014 della Giunta Capitolina, considerandola non più procedibile e di rivedere il progetto a suo tempo presentato, affidando alla propria società ATAC S.p.A. l’indirizzo per progettare, realizzare e gestire il nodo di scambio e il parcheggio multipiano privato e pubblico”.





Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format

Posta un commento

0 Commenti