Subscribe Us

In fila all’alba per non perdere la prima corsa, Raggi: “Anticiperemo apertura delle metro”

In fila all’alba per non perdere la prima corsa, Raggi: “Anticiperemo apertura delle metro”


Apertura anticipata delle metro, aumento degli autobus grazie alla collaborazione con i privati e ripristino delle fondamentali linee notturne. Sono queste le misure che Virginia Raggi ha annunciato saranno a breve adottate per decongestionare il trasporto pubblico e migliorare gli spostamenti in città




Cercheremo di anticipare l'apertura delle metropolitane è la risposta di Virginia Raggi alle richieste dei cittadini in fila all'alba per non perdere la prima corsa rischiando di arrivare tardi al lavoro

La prima cittadina ha spiegato quali siano le intenzioni del Campidoglio sulla questione spostamenti alla trasmissione Pomeriggio Cinque. 

Fanpage.it in due servizi di alcuni giorni scorsi ha dato voce ai viaggiatori che con l'allentamento del lockdown sono tornati a spostarsi in città, utilizzando i mezzi di trasporto pubblico e che stanno affrontando disagi, oltre ai consueti guasti e disservizi. 

Gli accessi a metropolitane ed autobus infatti sono contingentati, convogli e vetture non viaggiano al massimo della capienza per il rispetto delle distanza di sicurezza interpersonale e delle norme anti-contagio.

Così tra i viaggiatori c'è chi è costretto a restare a terra o ad attendere la corsa successiva. Ciò accade, ad esempio, ai capolinea Rebibbia ed Anagnina, dove ogni giorno decine di persone si mettono in fila all'alba fuori ai cancelli chiusi della metropolitana. 



"Se vuoi prendere la prima corse devi presentarti qui almeno mezz'ora prima" ha raccontato una lavoratrice. 

Un disagio quello che riguarda gli spostamenti in città non solo per i pendolari che provengono dall'hinterland della Capitale, ma anche per i cittadini che abitano in periferia, costretti a raggiungere il centro storico o altre zone per lavoro.

Più autobus e ripristino dei notturni


Virginia Raggi per quanto riguarda il trasporto di superficie ha spiegato che "per gli autobus abbiamo avviato interlocuzioni con operatori privati per un aumento delle vetture, in modo da andare ad intercettare la domanda che non potrà essere più caricata sui mezzi. 

Andremo inoltre a mettere altre corsie". Una misura quella pensata dal Campidoglio che vede l'aiuto dei privati e che punterebbe ad alleggerire le flotte Atac già circolanti in città, potenziando il trasporto su gomma. 

Riguardo ai notturni Raggi ha spiegato: "Stiamo facendo richiesta alla Regione Lazio per eliminare l'ordinanza che chiude il servizio alle 23.30 e consentirci di ripristinare le fondamentali corse notturne".






Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format

Posta un commento

0 Commenti