Una buona notizia: consegnato il progetto al MIT per la Metrotranvia G

Una buona notizia: consegnato il progetto al MIT per la Metrotranvia G

Il Comitato di quartiere di Tor Pignattara saluta con favore la notizia che il processo di trasformazione della ex Roma-Giardinetti in una metrotramvia, tutto quello che – giustamente – chiedono è una rapida approvazione da parte del MIT ed una realizzazione senza intoppi. Come dire: va tutto bene purchè sia rotaia



In questo lungo post l'Assessore Pietro Calabrese dettaglia in modo preciso i contenuti del progetto presentato al Ministero dei Trasporti per la trasformazione della Roma-Giardinetti in Metrotranvia G.

Videonotizia: Si sta scrivendo il futuro della Roma-Giardinetti
Iscriviti al Canale Youtube


Le notizie importanti sono tre:
  • alla luce delle richieste del MIT verrà aggiornato lo scartamento della linea da ridotto a normale
  • viene confermato che il tracciato sarà da Termini a Tor Vergata
  • viene indicato che a ottobre prossimo verrà fatta istanza per potenziare il piazzale est del deposito della linea
Anche noi, come l'assessore, pensiamo sarebbe stato più utile mantenere lo scartamento ridotto, per garantire efficienza, velocità, continuità nel servizio ed economicità. 

Ma allo stesso tempo concordiamo anche sul fatto che c'era il severo rischio di veder allungare i tempi del progetto (o anche vederlo sfumare).

Nelle more di queste preoccupazioni, non possiamo non nascondere la nostra felicità nel ricevere questa notizia e ringraziamo l'assessore e il presidente della commissione mobilità Enrico Stefàno per il grande impegno che hanno profuso in questi anni. 

E li ringraziamo anche per aver ascoltato le tante voci che arrivavano dal territorio, anche quando erano critiche.

Non ci resta che sperare in una celere approvazione del progetto da parte del Ministero e un rapido avvio dei lavori. Speriamo davvero di vedere quanto prima l'opera terminata e non mancheremo di sollecitare l'amministrazione in caso di blocchi, ritardi e problemi. 






Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format


Posta un commento

0 Commenti