Subscribe Us

Riflessioni sui nuovi bus Atac in arrivo

Sui nuovi bus Atac in arrivo

La Sindaca Raggi dalla sua pagina Facebook annuncia l'arrivo di nuovi autobus:"Quest’estate inizieranno ad arrivare i 328 nuovi bus che abbiamo acquistato", ma siamo sicuri sia una buona notizia? 




la Sindaca Raggi parla con trionfalismo di 328 nuovi bus in arrivo quest'estate, ma è un altro FALLIMENTO.

Nel Piano del Concordato infatti nel 2020 dovevano arrivare:
  • 380 nuovi bus, a fronte di
  • 350 rottamazioni
Preparatevi alle resse (e alle risse)


Il post del Sindaco


Quest’estate inizieranno ad arrivare i 328 nuovi bus che abbiamo acquistato. Dobbiamo essere pronti a ripartire quando sarà il momento e dall’inizio dell’emergenza non abbiamo mai smesso di lavorare per la città.

Questi autobus si aggiungeranno ai 227 già arrivati nel 2019. Parliamo di oltre 400 mezzi messi su strada sin dal nostro insediamento.

La nuova flotta Atac consentirà di migliorare e potenziare il servizio di trasporto pubblico dove necessario, soprattutto nelle linee più periferiche. Più bus significa per i passeggeri meno attese alle fermate e spostamenti più veloci.

Nei depositi abbiamo trovato un parco mezzi con un’età media di oltre 12 anni. Un’eredità pesante. Grazie ai nostri acquisti abbiamo fatto un passo in avanti, ottenendo un risultato importante per la nostra città, che va a beneficio di cittadini, lavoratori e turisti. Oggi più che mai dobbiamo avere fiducia e speranza nel futuro. Insieme ce la faremo.

Le nostre considerazioni


Sono dettagli, ma non trascurabili: aggiungo che, secondo il Piano del Concordato, il Comune di Roma per il 2020 doveva comprare solo 100 autobus, mentre ATAC ne doveva comprare ben 270.

In realtà il Comune ne ha comprati 328 (coi soldi nostri) e ATAC ZERO.

Un'ultima notazione: la sindaca parla sempre di linee periferiche potenziate con questi nuovi bus, ma se in periferia c'è il privato che fa sempre meno corse, cosa vogliono potenziare?

Riflessioni di Mercurio Viaggiatore e TplRoma








Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format


Posta un commento

0 Commenti