Subscribe Us

Covid 19: impatto sulla mobilità - Il Floating Car Data


Roma Mobilità sta analizzando i dati dell'impatto sulla mobilità prodotto dalle misure adottate dalle Istituzioni per contenere la diffusione del virus denominato COVID-19



L’obiettivo delle analisi che si sta conducendo non è solo quello di fornire la fotografia attuale, ma anche avere uno strumento per il prossimo futuro in grado di fornire supporto per il rispetto del distanziamento sociale indicato dai decreti, soprattutto per chi usa il trasporto pubblico.

I dati analizzati sono relativi al mese di marzo - mese in cui sono state assunte misure per il contenimento del virus - rispetto al mese di febbraio. 

Al fine di analizzare tutte le principali tipologie di spostamento (Privato, Pubblico e pedonale) sono state analizzati diversi set di dati, oggi si analizza il Floating Car Data, su un campione di veicoli che hanno istallato a bordo un dispositivo di geolocalizzazione. Sono vetture private che mezzi commerciali che si muovono su tutto il territorio comunale.

Numero di dispositivi rilevati: -52% (marzo rispetto febbraio 2020)

Da lunedì 9 a venerdì 13 marzo si è registrata una progressiva diminuzione.

Incrociando però i dati campionari dei forniti dai floating car data con quelli delle stazioni di misura (che misurano invece tutto il traffico che passa) si realizza che il numero di passaggi è notevolmente più basso, ciò significa che è diminuito il numero di spostamenti effettuati da ciascun veicolo (i.e. prima si facevano più giri una volta usciti).

Altra informazione rilevante deducibile da questi dati è che dall’11 marzo, in occasione della ulteriore chiusura dei bar, ristoranti, ed altre attività commerciali, i sensori hanno rilevato un calo dei veicoli commerciali inferiore rispetto a quello delle autovetture – evidentemente per effetto delle consegne di merce che è sempre continuata, se non aumentata.

I grafici elaborati d Roma Mobilità



Da Roma Mobilità

La seconda parte dello studio: Le Stazioni di misura




Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format


Posta un commento

0 Commenti