Header Ads

Roma Nord, corse soppresse. I pendolari scrivono a Zingaretti e Atac

Roma Nord, corse soppresse. I pendolari scrivono a Zingaretti e Atac


Ferrovia Roma Nord, è pioggia di corse soppresse: "Regione e Atac stanno uccidendo la linea". Altra giornata di passione per gli utenti della Roma-Civitacastellana-Viterbo: treni soppressi e nessun bus sostitutivo. I pendolari scrivono a Zingaretti e al presidente di Atac Simioni



Treni soppressi e niente bus sostitutivi. Per i pendolari della Ferrovia Roma Nord quella di oggi venerdì 28 febbraio è stata un'altra giornata di "passione". 

Sin dal mattino tante le corse cancellate sulla tratta extraurbana della Roma-Civitacastellana-Viterbo, "ben 15 su 38" - tuonano dal Comitato. 


Treni soppressi sulla Ferrovia Roma Nord

Così parte del bacino di utenza a nord di Roma, in particolare quello dei comuni da Sacrofano a Viterbo si è ritrovato tagliato fuori. I pendolari costretti a viaggiare su vagoni affollati come carri bestiame. 

L'ennesimo giorno di follia per una linea tanto nevralgica quanto malmessa. 

"Con queste abbiamo superato le 800 corse soppresse nel 2020 e ci avviciniamo a grandi falcate a quota 1000 con una previsione di ben seimila corse soppresse nel 2020, mantenendo questo passo" - fa i conti il Comitato dei Pendolari della Ferrovia Roma Nord. 

L'accusa dei pendolari: "Regione e Atac stanno uccidendo la linea"

Infuocata la lettera inviata al presidente della Regione Lazio (ente proprietario della linea ndr.) Nicola Zingaretti e al presidente di Atac (azienda che gestisce la tratta), Paolo Simioni. 

"State uccidendo la Ferrovia Roma Nord" - l'accusa. 

"I nostri più sentiti 'complimenti' per la disfatta. Siete 'riusciti' dove tutti hanno fallito in precedenza e mentre questa per noi pendolari paganti è una giornata tristissima, per voi non cambia nulla, impotenti davanti agli eventi che si susseguono, ma percettori di lauto stipendio a prescindere dai risultati...e che risultati. 

Come classe dirigente - scrive il Comitato Pendolari Ferrovia Roma Nord - rappresentate veramente l'italia che ci fa vivere sempre in emergenza e che non riesce a gestire la seconda ferrovia più frequentata d'italia, anzi l'avete fatta diventare la peggiore della regione, ma con prospettive di diventare la peggiore d'italia nel corso dell'anno". 

"Ammassati nei vagoni nonostante Coronavirus"

Attese infinite sulle banchine, occhi puntati verso i monitor, all'arrivo dei convogli l'assalto: poi per tanti il viaggio ammassati nelle carrozze disponibili. 

Tutto su ferro, nessun bus a sostituire le cancellazioni. 


"Non avete avuto nemmeno la decenza di far attivare corse bus sostitutive per i treni soppressi di cui una buona parte era nota da ieri pomeriggio, avendo affisso preventivi cartelli nelle stazioni. Invece di combattere l'emergenza nel Paese dovuta alla diffusione del Coronavirus aumentando le corse per evitare affollamenti e intasamenti - osservano i viaggiatori - si sopprimono treni costringendo tutti i pendolari ad accalcarsi in maniera assurda e pericolosa in stazione e sui pochi mezzi che girano". 

Da Roma Today








Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format


Nessun commento:

Powered by Blogger.