Header Ads

Roma-Viterbo, siamo oltre al ridicolo

Roma-Viterbo, siamo oltre al ridicolo


Senza dignità: Roma-Viterbo, blocco di tre ore. Pendolari infuriati. Lo stop segnalato col cartello scritto a penna. Ennesima odissea per i passeggeri. "Nessuna informazione, nemmeno sul sito"




Altra mattinata di disagi e ritardi per i pendolari della Roma-Civita Castellana-Viterbo. 

Un treno extraurbano guasto alla stazione di Catalano è stato rimorchiato da un altro convoglio. 

E a Rignano-Flaminio la circolazione dei treni è rimasta ferma "dalle 7,37 alle 10,30". 

A testimoniarlo, il foglio di un utente timbrato da Atac e pubblicato sulla pagina social del Comitato dei pendolari Roma Nord.

E se è vero da un lato che Atac informa gli utenti in tempo reale, dall'altro non mancano le contestazioni degli utenti: "Ci sentiamo abbandonati e senza aggiornamenti o informazioni precise". "Buongiorno, il treno 707 porta ritardo? - chiede un pendolare su whatapp ad Atac - Sul sito non c'è scritto nulla". Neppure il numero di fermata.

E la risposta della municipalizzata, ("il treno ci risulta in servizio"), manda in tilt i viaggiatori: "Per il sito Atac va tutto bene", segnala un utente. E "la situazione di viaggio risulta regolare". "Ma il treno 709 che doveva partire da Rignano-Flaminio -gli fa eco un altro pendolare - ha 45 minuti di ritardo e il sito Atac non riporta nulla". Restano i disagi, dunque, per chi è costretto ogni giorno a viaggiare "in carri bestiame". 

La situazione per molti di loro è insostenibile.

"Sono 500 le soppressioni da inizio anno - tuona Fabrizio Bonanni, presidente del Comitato pendolari Roma Nord - e oltre 400 le ore di servizio ferroviario perdute finora. Il servizio è totalmente fuori controllo. E non c'è più Osservatorio di Sicurezza che tenga a mantenere calmi gli animi".

"Siamo in continua emergenza", si sfogano i pendolari. Che sono pronti a chiedere l'intervento del Genio dei ferrovieri dell'esercito italiano. Nel mentre, stamattina, il Comitato pendolari Roma nord ha inviato la richiesta di un incontro urgente al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e al presidente di Atac, Paolo Simioni, "per tentare di arginare i disservizi giornalieri". Anche perché "si viaggia su vagoni immondi, con servizio da terzo mondo, dentro Roma".

Caos e disagi anche presso la stazione di Acqua Acetosa ostiense, chiusa in direzione Flaminio a causa di un allagamento nel sottopasso pedonale. A segnarlo Atac , sul sito infoatac . I treni in direzione Montebello e Catalano effettuano regolarmente la fermata.

Continua così la routine dei pendolari, tra un treno guasto, un altro in ritardo, e un altro ancora soppresso. Ma, nonostante i continui disagi, c'è chi augura "buon San Valentino".









Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format


Nessun commento:

Powered by Blogger.