Header Ads

Roma-Lido: una mattinata da ricordare


Battiamo un altro record! Roma-Lido in ora di punta a 30 minuti, treni rarefatti e lentissimi ed utenti incazzati. Mancano i treni, manca il personale. No, semplicemente manca la volontà politica di fornire un servizio degno



Già alle 7.30 di mattina, presumibilmente per guasti ad uno o più treni, la frequenza era spaventosa: 30 minuti tra un treno e l'altro.

L'immagine del tabellone postato da Marco indica a Lido Centro indica chiaramente 7.27 - 7.52, piena ora di punta.



Queste attese portano ad esasperare gli utenti già di prima mattina, creando un effetto domino su tutte le corse successive. Su un treno con 1500 posti ovviamente non c'è posto per tutti e, sempre dal racconto di Marco, leggiamo che a metà strada ci sono stati anche principi di rissa.

Non solo, un altro dei problemi non secondario è la velocità di giro, Marco da Lido Centro ha impiegato 40 minuti, dovuti in parte alla lentezza dei treni - ricordo che per legge la Roma-Lido non può superare i 70 km/h - che alle attese in banchina, dovute chiaramente ai tempi di insardinamento degli utenti.


Un altro problema è che sono MA200 che da Bernocchi in poi si caricano di persone e hanno problemi a chiudere le porte e ripartire.

Un ultimo appunto riguarda il parallelo tra Roma-Lido oggi e Termini-Centocelle lunedì: le due situazioni sono completamente diverse, per cui eviterei di puntare il dito verso i macchinisti.

Sulla Termini-Centocelle la polica che non sa decidere, sta lasciando morire una tratta senza avere la minima idea di cosa farci, la Roma-Lido invece è all'alba di una nuova era (almeno cosi dice Zingaretti) ed i macchinisti passeranno da Atac, azienda tecnicamente fallita a Cotral che invece pare funzionare, che motivo avrebbero a fare uno sciopero bianco?

Mi spiace, ma continuo a pensare che la causa di tutte le nostre tribolazioni - sia come utenti di trasporto pubblico, che come cittadini - sia questa politica fatta solo di annunci e prese di posizione sterili, che non ha né la voglia e soprattutto la capacità di realizzare qualcosa.

Fosse solo riparare una scala mobile







Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format

1 commento:

Anonimo ha detto...

Quindi questi nullafacenti li ritroveremo pure dopo il passaggio a cotral.... Che brutta notizia,anarchia prevista pure per il futuro....

Powered by Blogger.