Roma TPL, lo stato del servizio

Roma TPL, lo stato del servizio


In Commissione Mobilità si è discusso dello stato del servizio del trasporto di superficie affidato a seguito di gara pubblica a Roma Tpl. Le segnalazioni e i reclami da parte dell’utenza



In Commissione Mobilità, lunedì 25 novembre, si è discusso dello stato del servizio del trasporto di superficie (cosiddetto lotto esternalizzato) affidato a seguito di gara pubblica a Roma Tpl, un operatore privato; presenti i delegati del Dipartimento Mobilità di Roma Capitale, Roma Servizi per la Mobilità, il presidente di Roma TPL e alcune sigle sindacali. 
Il verbale della Commissione

Le segnalazioni e i reclami da parte dell’utenza, ammette il presidente della Commissione Enrico Stefàno, confermano quanto il servizio stia andando «degradandosi» in particolare dal 2018, anno in cui l’azienda avrebbe effettuato l’87% dei km previsti dal contratto. 

L’esercizio delle attività da parte di Roma Tpl, dopo la scadenza del contratto di servizio il 31 maggio 2018, è stato prorogato una prima volta fino al 30 settembre 2018, poi fino al 30 novembre e infine, «superando il limite di sei mesi previsto per la proroga, l’affidamento delle attività è stato prolungato al 31 dicembre 2019» 



Mancano, per esempio, le specifiche per alcune linee o i report delle corse perse «per problemi del personale o di guasti tecnici»; il presidente dell’azienda ricorda da parte sua come il servizio sia «leggermente migliorato» e si sia predisposto l’acquisto di 40 mezzi, mentre lamenta i problemi dovuti alla manutenzione e alle condizioni delle strade. 

Il Dipartimento Mobilità ricorda in quella sede che la gara di aggiudicazione del servizio, che questa volta sarà diviso in due lotti, è sottoposta al giudizio del Consiglio di Stato, che il 12 dicembre si pronuncerà in merito ad alcuni ricorsi.

Da Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici locali di Roma Capitale



Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format


Commenti