Header Ads

Isola pedonale di Ostia Antica: guai a sollevare obiezioni!



E' arrivato sui social l'annuncio della Sindaca Raggi relativa al progetto di mobilità pensato per Ostia Antica, i suoi scavi archeologici e il suo borghetto...



In tanti (forse troppi) hanno stappato le bottiglie di spumante per festeggiare un progetto che non tiene conto di molti fattori importanti, uno fra tutti il traffico. Dal post della sindaca e dalle foto "virtuali" si deduce subito cosa l'amministrazione ha intenzione di fare: chiudere una trafficatissima strada e deviare il traffico in una strada già altrettanto trafficata.



Ovviamente contestare o esprimere perplessità sul progetto per alcuni bikers, per gli invasati sostenitori dell'attuale amministrazione e per pseudo ambientalisti è VIETATISSIMO. E siccome a noi le cose vietate ci piacciono, abbiamo provato ad analizzare alcuni dettagli del progetto di pedonalizzazione e a capire perchè così com'è non va.



Il progetto interesserebbe il traffico diretto a ostia e fiumicino nel tratto evidenziato in rosso, che proviene da dragona/acilia: invece di proseguire passando tra il borgo e gli scavi verrebbe buttato (in giallo) sulla rotonda con semaforo della via del mare, denominata simpaticamente da chi vive in zona la rotonda della morte in quanto, come cantava Guzzanti nel "grande raccordo anulare" ce se po' morì de vecchiaia.


Scherzi a parte, attualmente tale rotonda è così problematica che durante le ore di punta (le 8 del mattino, le 13 del pomeriggio e le 20 di sera) dei giorni feriali si possono creare code chilometriche su via del mare, via ostiense e via di castel fusano in ogni direzione. Attualmente tale traffico interessa anche via dei romagnoli su cui, di riflesso, si formano code.


Pertanto, prendendo in analisi le foto postate dalla sindaca quello che ci si propone è spostare il casino da un'altra parte, trasformando in corsia preferenziale riservata ai bus una delle due attuali corsie della strada che passa tra il borgo e gli scavi, spostando il problema in un posto dove il problema c'è già.

Gli abitanti del borgo e delle zone limitrofe dormiranno sonni più tranquilli e gli uccellini torneranno a cinguettare felici, dall'altro lato nelle zone vicine all'isola pedonale il traffico collasserà, con auto ferme con il motore acceso che bruceranno inutilmente combustibile appestando l'aria e rendendo invivibile la vita a tutti, nessuno escluso. Si tratta insomma di spostare la polvere sotto il tappeto per ricevere gli ospiti, una polvere che non c'è alcun verso di togliere: le auto non le puoi eliminare

Vediamo perchè.

Tra ostia antica e acilia c'è la zona industriale di Dragona con diversi impianti produttivi, nonchè il centro di smistamento dell'immondizia dell'ama. Tutti questi impianti hanno bisogno di movimentare merce da e verso ostia e da e verso l'autostrada roma-fiumicino attraverso via dei romagnoli (in direzione ostia/fiumicino). Ad oggi non è previsto nemmeno sulla carta (a differenza dell'isola pedonale di ostia) alcun piano di riassetto del traffico.


Ci sono poi diversi autotrasportatori che, provenendo dal GRA, hanno l'esigenza di raggiungere Ostia e, da Acilia, via dei romagnoli è l'unica soluzione praticabile. Chi applaude la sindaca si basa principalmente sugli esperimenti positivi di limitazione e chiusura del traffico fatti in passato...peccato siano stati fatti di sabato e/o domenica, giornate in cui il traffico pesante è fermo


Vicino al borghetto ci sono scuole elementari e medie, con un trasporto pubblico (011 e 018) inefficiente e molte strade che non hanno nemmeno i marciapiedi, costringere i genitori a lasciare l'auto a casa per portare i figli a scuola in questa situazione è una battaglia persa. Se poi ci aggiungiamo il centro prelievi della asl, l'ufficio postale e la caserma dei carabinieri ci rendiamo conto che chiudere quel tratto di strada significa impedire ai cittadini di accedere ad una serie di importanti servizi di base.

Soluzioni

Un piano di zona per potenziare il trasporto pubblico locale, meglio se con un collegamento diretto alla stazione della roma-lido di ostia antica
Una circonvallazione che possa sopperire al problema traffico senza andare ad appesantire la rotonda della morte

L'individuazione di aree di parcheggio attigue all'isola

A voi ulteriori considerazioni.


Di @ATtACcatiAlBus Laureato in Cialtroneria delle telecomunicazioni si è autoproclamato organismo certificatore unico degli alti standard comunicativi di atac e infoatac, presso l'accademia delle belle arti. Fondatore del MoMatac




Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format


Nessun commento:

Powered by Blogger.