Subscribe Us

Gli autobus a 2 porte. Perchè?


Torniamo a ragionare brevemente sulle nuove vetture arrivate negli ultimi mesi nei depositi Atac, parlando di un'altra mania romana che sta sfortunatamente prendendo piede: le vetture da 12 metri a 2 porte




Questo tipo di autobus, che una volta venivano classificati come suburbani – oggi classe I, come gli urbani – a Roma vanno bene soltanto per linee a bassa domanda di trasporto, mentre per le altre le vetture debbono avere almeno 3 porte, anche perché è inutile illudersi che si salga solo davanti e l'autista possa, qui, fare da controllore.

Lo sta provando a fare la COTRAL, ma vedo anch'essa applicare tale norma con molta elasticità e tolleranza: troppa, forse. 

Questo sistema si può adottare in città con un livello di civiltà fondamentalmente elevato, dove esiste nel cittadino comune il senso del rispetto delle regole (Londra, ad esempio) ma non qui a Roma, dove il rispetto e l'osservanza delle leggi e dei regolamenti è, ad oggi, bassissimo.

Inoltre, servirebbero anche e forse soprattutto altri autosnodati da 18 metri, per linee autobus a domanda medio-alta non "tramviarizzabili": quelli attualmente disponibili sono pochi come entità numerica.

Questo post nasce da una riflessione di un lettore che ha lasciato un commento in un post precedente, se vuoi commentare lascia anche tu la tua opinione qui sotto.






Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format


Posta un commento

1 Commenti

Anonimo ha detto…
A Roma gli ultimi autobus da 12 metri a ben 4 porte sono stati i FIAT 480 Turbocity-U, che infatti, nonostante i gradini, avevano ridotti tempi di sosta alle fermate. Oggi, alla moda del pianale ribassato (che sì semplifica l'accesso ma peggiora la mobilità interna del veicolo) si sta appunto aggiungendo quella della riduzione del numero delle porte: prima 3, ora 2...insomma, stiamo tornando agki autobus Lancia Esagamma 718 carrozzati Pistoiesi e Portesi prima serie degli anni sessanta, lunghi 11 metri e con sole due porte e mezza (l'anteriore era piccolissima), ossia questi:

http://www.tramroma.com/images/archivio/100/10059a.jpg

Il problema di fondo è che l'autobus, a Roma, continua oggi come allora a servire linee "di forza", ossia che andrebbero esercitate con linee tramviarie, e pertanto vetture a sole due porte sono, appunto, poco adatte ad esse.