Roma-Lido, Atac ai macchinisti: "Non superate i 70 km/h"

Roma-Lido, Atac ai macchinisti: "Non superate i 70 km/h"


I treni della Roma Lido non possono superare i 70 km/h. E' questa la nuova direttiva arrivata ai macchinisti che manovrano i convogli dalla tratta che collega Ostia alla Capitale in entrambi i sensi di marcia



E' quanto si legge in un documento di Atac, di cui RomaToday è in possesso, che attua le direttive dell'Ansf, l'Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie.

Il messaggio è chiaro: "La velocità massima consentita è 70 km/h, salvo eventuali limitazioni più restrittive di velocità notificate secondo le modalità regolamentari in vigore". 

In poche parole i disagi per gli utenti aumentano. 

Con i treni che viaggiano a velocità limitata, infatti, le corse subiscono rimodulazioni, ritardi e accorpamenti.

Problemi che si sommano anche ai guasti dei treni, vecchi, come quello successo mercoledì mattina a Casal Bernocchi (ultimo in ordine di tempo). 

"Questo tipo di guasti non è casuale, i treni della serie MA200 storicamente hanno problemi e non sono affidabili. La chiusura perfetta delle porte permette al macchinista di avere l'energia per poter muovere il treno e su questo tipo di treni quando sono pieni (come successo a Bernocchi ndr) può non essere perfetta, e quindi ecco perché gli utenti vengono fatti scendere dal convoglio. 

Il problema è che, almeno per altri 2 anni, i treni saranno questi", spiega Andrea Castano, del blog Odissea Quotidiana.

Nel frattempo gli utenti sono su tutte le furie. Il Comitato Pendolari Roma Ostia sta organizzando una grande manifestazione per sensibilizzare Comune e Regione sull'argomento. 

Già un mese fa, in una assemblea pubblica, furono toccate alcune questioni ben note a tutti i pendolari quali lo stato delle stazioni, la loro accessibilità per le persone disabili, la mancanza di trasparenza e comunicazione di ATAC, la necessità di trasformazione della tratta in metropolitana e la richiesta di una maggiore presenza dell'amministrazione locale che si faccia carico di rappresentare il territorio con la frammentata gamma di referenti istituzionali coinvolti.

Da Roma Today










Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti

Anonimo ha detto…
Certo che queste imposizioni dell'ANSF mi sembrano assurde su una linea come la Roma-Lido, tutta a doppio binario, senza passaggi a livello è con Blocco Automatico è Train Stop. Inoltre, c'è anche la presenza del capotreno in cabina di guida, per cui imporre ulteriori limiti non mi sembra abbia molto senso.