Il nodo di scambio di San Giovanni

Il nodo di scambio di San Giovanni


Fermiamoci un momento a riflettere su questa immagine. Questo è il nodo di scambio di San Giovanni tra la Metro A e  la Metro C, una delle stazioni più affollate di tutta Roma 



Adesso contestualizziamo l'immagine: @2narfes ci mostra le condizioni del nodo di scambio martedì 5 novembre.

E' accaduto che 2 treni sono arrivati in contemporanea a San Giovanni ed ha causato file da prima dei tornelli, senza alcun controllo né contingentamento. 

C'era un unica scala mobile funzionante in discesa ed è così da diversi giorni.

2narfes termina il suo tweet con un'emblematico VERGOGNA.

E temo ci sia molto di che vergognarsi. 

Al momento non c'è alcun progetto di adeguamento e nemmeno l'idea di fare qualcosa, né da parte di Atac, né dall'Assessorato, evidentemente si è più interessati a promettere nuove soluzioni di trasposto, lasciando una situazione potenzialmente molto pericolosa.

Questa è una situazione di estrema emergenza da segnalare alla Prefettura o a chi ha competenze di sicurezza, per verificare se siano rispettate le condizioni di sicurezza ed eventuali responsabilità.






Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti

Anonimo ha detto…
Tutto perchè in 3 anni non sono ancora riusciti ad adeguare alle nuove normative il tunnel di collegamento diretto tra le due banchine...
Anonimo ha detto…
Ieri mattina ero lì, sono arrivati due treni della C a distanza di 1 minuto l'uno dall'altro, un treno prima si è rotto a Gardenie e quindi si è creato un ritardo a catena, causando quindi l'arrivo dei 2 treni quasi in contemporanea. Le scale mobili in discesa, su 4 presenti nelle 2 rampe, funzionano al 50%, ma non da giorni, bensì da MESI, ed è capitato anche che si rompessero le altre due funzionanti. E' mai possibile non ci sia nessuno che riesca a risolvere questo problema delle scale mobili???? E' un calvario, un'umiliazione continua per chi paga un servizio e non ottiene nulla in cambio. Speriamo il concordato fallisca e l'atac sia solo un ricordo, è insostenibile questa situazione, ritardi su ritardi ogni santissimo giorno per arrivare a lavoro, perchè non paga mai nessuno?