Appunti sulla Commissione sulla Stazione Barberini


Nella commissione trasparenza sulla situazione della Stazione Barberini di martedì pomeriggio è saltato all'occhio un particolare non del tutto secondario, mancava la parte politica, mancava l'Assessore alla Mobilità




Mentre ieri pomeriggio stavo preparando il file per pubblicare il verbale della Commissione Trasparenza sulla riapertura della stazione Barberini, curata da Direttamente Roma, non ho potuto non notare l'accusa del Consigliere Celli, che riporto integralmente qui sotto. 

"La parte politica purtroppo se ne strafrega. La faccia ce la mettono sempre gli uffici e Atac ormai nelle ultime commissioni. Prima di richiedere questa commissione, avevo richiesto una commissione mobilità, che è più adeguata.

Oggi mi sarei aspettata la presenza della parte politica di maggioranza. Ricordo quando tempo fa, l'attuale Assessore Calabrese inveiva contro l'azienda come presidente della commissione mobilità. Avrei voluto sapere cosa ne pensa la parte politica di questa situazione."

Per quanto questa accusa possa essere derubricata come strumentale, non la ritengo sbagliata, anzi.

La presenza della parte politica in una commissione così delicata era imprescindibile, anche solo come segnale.

Il segnale c'è stato, ma di segno opposto














Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti