Atac è morta da un pezzo. Ormai siamo all'accanimento terapeutico

Atac è morta da un pezzo. Ormai siamo all'accanimento terapeutico


Per essere risanata la municipalizzata dovrebbe tagliare almeno duemila dipendenti, mentre sono 1500 le persone che ogni giorno non si presentano al lavoro



Un disastro annunciato. Il servizio offerto da Atac nella prima metà del 2019 è ben lontano dagli obiettivi previsti dal concordato. 

Di cosa si tratta? Del piano approvato dal Tribunale per evitare il fallimento della municipalizzata che prevedeva un numero di chilometri da percorrere che in realtà sono stati inferiori alla cifra richiesta dal documento. 

A rivelarlo i dati contenuti nei rapporti di servizio mensili di Atac nella prima metà del 2019, elaborati dal blogger Mercurio Viaggiatore.

E c’è già la certezza matematica che Atac fallirà l’obiettivo principale, che è quello sul servizio svolto dagli autobus, ma dovrà alzare bandiera bianca anche sui tram, filobus, Metro B e Metro C.


Atac, per essere risanata e diventare più efficiente - scrive "Il Foglio" -  dovrebbe tagliare almeno 1500-2000 dipendenti. 

Per non parlare del numero delle persone, 1500 che ogni giorno non si presentano al lavoro, portando il tasso di assenteismo sopra al 12 per cento. 

C'è di più: la municipalizzata perde due milioni di euro al giorno e nello stesso tempo avrebbe bisogno di un nuovo parco macchine. 

Un disastro senza soluzione. 

Da RomaIt



Sono intervenute alcune persone a soccorrere l’autista, chiamando la polizia e i sanitari del 118, che hanno trasportato il 52enne al pronto soccorso del Policlinico Universitario Agostino Gemelli. Quei gli è stato riscontrata la frattura del setto nasale. 

L’uomo è stato sottoposto a intervento chirugico e gli sono stati riconosciuti 30 giorni di prognosi.

La Polizia è riuscita a individuare uno dei giovani teppisti, un 17enne romano, denunciato  per lesioni e interruzione di pubblico servizio, mentre sono in corso le indagini per risalire agli altri responsabili.



Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti

Anonimo ha detto…
Lo sbaglio è stato non lasciarla fallire, azzerare tutto e ricominciare da zero. Non l'hanno voluto fare, perciò teniamocela così com'è.
Anonimo ha detto…
Cosa si poteva e doveva fare lo aveva scritto un ex assessore al traffico ed alla mobilità romana, in questo saggio che consiglio di leggere:

http://www.romafaschifo.com/2018/04/lagonia-di-atac-e-il-colpo-di-grazia.html