Ancora aggressioni ad autisti Atac


A che punto è la notte? Un autista Atac è stato pestato da un branco di minorenni senza apparente motivo, uno dei ragazzi è stato individuato e denunciato, per l'autista 30 giorni di prognosi. La cronaca da Il Corriere della Città



Una vera e propria “esecuzione”, un pestaggio brutale, a sangue, eseguito da otto ragazzini minorenni, tutti italiani, ai danni di un autista ATAC 52enne, “colpevole” di voler ripristinare il sistema di emergenza che la baby gang si era divertita ad azionare poco prima.

E’ successo ieri sera intorno alle 23:30 a Roma, sulla linea del bus 46 che in quel momento viaggiava su via Boccea, all’altezza del civico 139. 

I ragazzini, che erano saliti a bordo a Campo de’ Fiori, avevano azionato la leva d’emergenza senza alcun motivo e, quando l’autista si è alzato per riattivare il sistema, lo hanno accerchiato e hanno iniziato a picchiarlo, con calci e pugni al volto, fino a farlo svenire, scappando e lasciandolo a terra in un lago di sangue.


Sono intervenute alcune persone a soccorrere l’autista, chiamando la polizia e i sanitari del 118, che hanno trasportato il 52enne al pronto soccorso del Policlinico Universitario Agostino Gemelli. Quei gli è stato riscontrata la frattura del setto nasale. 

L’uomo è stato sottoposto a intervento chirugico e gli sono stati riconosciuti 30 giorni di prognosi.

La Polizia è riuscita a individuare uno dei giovani teppisti, un 17enne romano, denunciato  per lesioni e interruzione di pubblico servizio, mentre sono in corso le indagini per risalire agli altri responsabili.


Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News