Atac e l’esilarante propaganda sul contrasto ai portoghesi

Atac e l’esilarante propaganda sul contrasto ai portoghesi


Ormai a cadenza mensile dobbiamo sorbirci le stellari percentuali di Atac sul contrasto all’evasione tariffaria, ma effettivamente - inversione di tendenza culturale a parte - di cosa stiamo parlando?


Ormai a cadenza mensile dobbiamo sorbirci le stellari percentuali di ATAC sul contrasto all’evasione tariffaria. Nei primi sette mesi del 2019 (rispetto allo stesso periodo del 2018):

  • +36% passeggeri controllati
  • +42% multe fatte
  • +112% incassi dalle sanzioni entro i cinque giorni

Quasi stupefacente, ma di che cifre parliamo? 

ATAC non parla quasi MAI di valori assoluti, ma sempre di percentuali-specchietto. 

Prendiamo un dato certo: nel 2018 ATAC ha complessivamente incassato dalle multe 2 Milioni di euro (nulla di eccezionale – ma per ATAC è sempre “record”). 


Se per tutto il 2019 sarà confermato il +112%, l’incasso totale sarà di 4,2 Milioni di euro. Sono comunque bruscolini. 

Vero scopo della lotta all’evasione però non è incassare dalle multe, ma far diminuire gli evasori e far aumentare le vendite dei biglietti. 


Com’è andata finora? ATAC parla di “anno record” per il 2018.


In realtà, nulla di eccezionale, la stessa cifra ATAC l’aveva già incassata nel 2014 (basta verificare nel relativo Bilancio)


Insomma a Roma i controllori continuano a non far paura quasi a nessuno, oppure passano così di rado che i “portoghesi” accettano il rischio (economicamente più vantaggioso) di ricevere una multa di 50€ una volta ogni 10 anni.

Ma perché ATAC non parla mai di come sta andando il servizio, ad esempio di bus e tram? 


Semplicemente perché sta andando malissimo, molto peggio del programmato, peggio di quanto previsto nel piano del concordato, e di fatti c’è già la matematica certezza che gli obiettivi nel 2019 NON saranno raggiunti. 

Si stima (secondo una nostra proiezione) che le perdite a fine anno rispetto al programmato saranno di circa -50 Milioni di euro, mentre rispetto al Piano, che è meno pretenzioso, saranno nell’ordine dei -35 Milioni di euro. Cifre che non considerano ulteriori 5 o 6 Milioni di penali.

Capito perché ATAC parla sempre e solo dei bruscolini?



Di Mercurio Viaggiatore uno che mal sopporta la falsa manipolazione dei dati, per cui li analizza e li presenta in modo semplice e chiaro, spesso mostrando che il re è nudo. Per informazioni o segnalazioni mercurio@odisseaquotidiana.com




Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti

Anonimo ha detto…
Totalmente d'accordo con voi. Se veramente volessero combattere l'evasione prenderebbero altri provvedimenti: autisti-controllori sulle linee a scarso traffico, verificatori in tutte le zone di Roma e non solo in alcune, e controlli in tutti gli orari, come era una volta. Prendono in giro gli onesti che pagano, ma hanno veramente stufato.