La nuova vocina della Metro A

La nuova vocina della Metro A


L'avete sentita la nuova vocina che segnala le fermate nella Metro A? Marco si e non è per niente soddisfatto e voleva condividere con noi le sue perplessità. Chi è d'accordo? Lasciateci la vostra opinione



Carissimi, vorrei condividere con voi la mia perplessità nei confronti del sistema di annunci della metro A. 

Da quando è stata inaugurata la stazione metro C di San Giovanni ho notato che il sintetizzatore vocale è stato finalmente aggiornato con una voce femminile più comprensibile, anche se spesso si bloccava o veniva spento.

Da qualche settimana noto invece che è stata introdotta una voce maschile non sintetizzata, e che la qualità è a dir poco pessima. 

La registrazione, oltre ad essere molto, molto distorta con riverbero (sembra che sia stata fatta al bagno), è pronunciata molto male (“Prossima férmaDa: Numidio GuadraDo”, oppure “SHIbaugusta”). 

Questo rende la vita molto difficile a tutti i passeggeri, ma sopratutto trovo che sia una mancanza di rispetto ai non vedenti e a quei turisti che non riescono ad orientarsi.

Si potrebbe fare, con il vostro aiuto, una ricerca sul funzionamento del sistema di annunci ed eventualmente contribuire per migliorarlo? 

Grazie in anticipo per la vostra attenzione!

Messaggio di Marco sulla pagina Romanderground


Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti

Anonimo ha detto…
Questo è un ulteriore esempio della rozzezza e della beceraggine romanara attuale. Tra l'altro, nessuno ha detto loro due cose: 1) Gli annunci andrebbero fatti anche in inglese, come del resto sono sulla linea B, e non si capisce perchè non li facciano uguali tra le due linee; 2) Da recenti studi, pare sia opportuno che le voci che danno informazioni siano femminili, mentre quelle che danno disposizioni siano maschili, al fine di una migliore "ricettività" da parte dell'utenza. Studiassero un po' anche queste cose, se ne sono in grado.
Anonimo ha detto…
perfettamente d'accordo e poi trovo assurdo che non ci siano sparite le indicazioni in inglese
Anonimo ha detto…
I CAF della linea A non hanno mai avuto annunci in inglese, ed è una grave carenza, se si considera pure che, tra l'altro, è una linea usatissima dai turisti per raggiungere San Pietro da Termini.