Situazione Trasporto Pubblico Roma 21 giugno 2019

Situazione Trasporto Pubblico Roma 21 giugno 2019


Rileviamo grazie a Mercurio Viaggiatore la situazione del Trasporto Pubblico a Roma. Andiamo a scoprire quanti autobus girano per la Capitale ogni mattina.


Questa la stima della situazione del Trasporto Pubblico Roma venerdì 21 giugno, alle ore 9.00:
  • Atac: 1.040 bus (79%), 21 filobus, 47 tram (67%)
  • RomaTPL 270 bus (100%-riduz.estiva)

Non lamentatevi che altrove girano tram anni Venti e treni anni Sessanta


Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News




Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format







Commenti

Anonimo ha detto…
Vorrei far notare sia all'ATAC che ad altri, che commentano senza conoscere bene taluni fatti, circa i treni della metro B anni ottanta (motrici MB 100 e 300), che: 1) Non hanno impianto di climatizzazione nel comparto passeggeri, ma comunque dispongono di ventilatori tangenziali di ricircolo dell'aria, posti sopra i finestrini, in modo da distribuire la ventilazione il più uniformemente possibile all'interno del comparto viaggiatori: mi auguro che siano efficienti, però; B) A Lima, sulla metropolitana della capitale del Perù, circolano lo stesso tipo di treni, a parte il colore delle porte e altri piccoli particolari. Solo che là sono stati climatizzati come modifica, e qui a Roma no, come ben dice questo articolo:

http://www.romafaschifo.com/2013/12/che-differenza-passa-tra-la-metro-b-e.html

Ricordiamoci sempre che il materiale rotabile ferroviario e tramviario è molto più longevo degli autobus, ed infatti spesso viene mantenuto sottoponendolo ad interventi di ammodernamento, come ad esempio ha fatto Trenitalia, che ha applicato la climatizzazione a tutti i suoi rotabili meno recenti, dalle automotrici Diesel ALn 668 alle carrozze a piano ribassato, cosa che l'ATAC non sembra in grado di fare, a parte sui treni serie MA.200 della Lido, peraltro predisposti di fabbrica per ricevere il condizionamento.