Meleo: Roma non è immobile, ma i cambiamenti richiedono tempo

Meleo: Roma non è immobile, ma i cambiamenti richiedono tempo


Duro sfogo dell'Assessore Meleo sulla sua pagina Facebook: Tutti vorremmo che le nostre città fossero più vivibili, con meno traffico e smog, Gli strumenti che abbiamo a disposizione sono tanti e stiamo facendo il possibile per metterli a disposizione dei cittadini



"Tutti vorremmo che le nostre città fossero più vivibili, con meno traffico e smog. Su Roma vogliamo ribaltare i dati negativi sul traffico che emergono da alcuni studi e statistiche". 

Lo ha scritto sulla propria pagina Facebook Linda Meleo, assessora alla Città in movimento del Comune di Roma. 

"Proprio per questo - ha aggiunto - stiamo lavorando a una rivoluzione nel comparto della mobilità con investimenti dedicati a nuove infrastrutture, nuove isole ambientali e zone pedonali in centro città".

"La città - ha affermato l'assessora - non è immobile: nuove preferenziali, ciclabili, isole pedonali e ambientali sono il risultato di gare che abbiamo fatto partire, di nuovi cantieri che abbiamo aperto, sono nuove opere al servizio dei cittadini, costruite in base alle necessità del territorio. 

In tre anni abbiamo ideato e realizzato più ciclabili che in un decennio, circa 80 km solo di nuova progettazione. Ma sappiamo di dover fare ancora di più. 

Per ridurre il traffico e l’inquinamento stiamo lavorando per potenziare il trasporto pubblico e spingere le persone a lasciare a casa l’auto privata. 

Per questo abbiamo investito sull’acquisto di nuovi bus, 227 a partire da quest'estate, e su progetti importanti per potenziare le infrastrutture, in particolare quelle su ferro, soprattutto nei collegamenti tra periferie e centro. 

Così come stiamo cercando di promuovere politiche di mobilità sostenibile e condivisa. 

Questa è forse la sfida più grande e non riguarda solo la nostra città. 

È una sfida che richiede un cambiamento culturale, da una visione incentrata sull’uso dell’automobile, a una focalizzata invece sulla persona".

"Gli strumenti che abbiamo a disposizione - ha concluso Linda Meleo - sono tanti e stiamo facendo il possibile per metterli a disposizione dei cittadini. 

Pedonalizzazioni e zone 30, Ztl, car sharing, mobilità elettrica, ciclabili e preferenziali: sono tutte misure volte a ridurre il traffico privato e incoraggiare nuove abitudini. 

I cambiamenti però richiedono tempo e un grande impegno da parte di tutti, istituzioni e cittadini".

Da RomaIt



Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti

Anonimo ha detto…
Vorrei tanto dire all'attuale assessore appartenente al gentil (si fa per dire) sesso che Il problema è che la situazione disastrata attuale è stata causata anche e soprattutto dall'attuale giunta comunale. Sì, alcune cose le hanno ereditate anche dalle giunte precedenti, questo è vero, ma anche loro hanno continuato su una strada sbagliata.
Anonimo ha detto…
Cara assessore Meleo, invece di parlare a vanvera con frasi fatte e stereotipate, perchè non ti leggi lo scritto di un tuo ex collega, già appunto come te assessore al traffico ed alla mobilità romana, circa quello che occorrerebbe fare a Roma, e che voi non avete fatto e non state facendo? Lo puoi trovare anche qui, se per caso leggi questo blog:

http://www.romafaschifo.com/2018/04/lagonia-di-atac-e-il-colpo-di-grazia.html