In metro con la carta di credito? Forse ci siamo


Abbiamo avvistato quest'oggi nella stazione di Flaminio della linea A della metropolitana dei tornelli "particolari", speriamo sia l'inizio di una sperimentazione seria



Nella stazione Flaminio della MetroA, come potete vedere dalla foto, i tornelli sono dotati di un apparecchio che consentirebbe, una volta attivato, di pagare il BIT (il biglietto a tempo da 1,50€) direttamente con la carta di credito e senza dover stampare nulla.

Un sistema che poi consentirebbe anche di proseguire il viaggio in superficie con bus, filobus e tram.

Risale al 29 marzo 2019 il post di Atac sulla sua pagina Facebook che annunciava di aver pubblicato un avviso per ricercare un partner industriale per la realizzazione del progetto e che indicava settembre come mese di inizio dei test.

Questo avvistamento ci fa sperare che si riesca finalmente a pagare il biglietto direttamente con la carta di credito ai tornelli, come nelle altre moderne città europee (Londra) ma anche italiane (Milano).


Autore: @TplRoma Studente, appassionato di trasporti e utente del TPL romano - Scrivo per Odissea Quotidiana tentando di analizzare e spiegare la complicata situazione della mobilità romana da un punto di vista oggettivo - Per informazioni o segnalazioni tplroma@odisseaquotidiana.com





Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti

Anonimo ha detto…
A parte il fatto che ogni cosa che in altre città va bene, qui si sperimenta, vorrei far notare che, per attivare questa innovazione, bisognerebbe fare come sulla metropolitana di Milano: tornelli in uscita a tutte le stazioni. Ma anche questo, a Roma, "si sta sperimentando", e vediamo poi con quali risultati (gente che esce dalle uscite di sicurezza...). Non ci credo che funzionerà finchè non lo vedo.