È diventato un vero incubo tornare a casa

È diventato un vero incubo tornare a casa


Sono ricominciate le rimodulazioni ogni 15 minuti. Che sia per carenza di personale o di treni ha importanza per l'utenza? Non cadiamo nella trappola di chi dà la colpa ai macchinisti. C'è sempre qualche mela marcia ma il pesce puzza dalla testa, sempre. 

Il Comitato pendolari Roma-Lido: Da anni ormai chiediamo le statistiche e percentuali di salti corsa e rimodulazioni suddivise per fasce orarie per smascherarli nella falsità del 90% di corse rispettate. 

Ma una azienda che porta ai tavoli questi dati è seria o no? 

Utenti e lavoratori sono dalla stessa parte contro chi li tratta come bestie e li fa viaggiare senza rispetto per la sicurezza






Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti

Anonimo ha detto…
Seria?! Ma chi, l'ATAC di oggi?! Ma per favore. La cara, vecchia STEFER, società che gestiva un tempo la Roma-Lido: quella era seria. A quei tempi (io mi ricordo negli anni settanta) con la Roma-Lido si poteva regolare l'orologio, cari miei, sotto tutti i punti di vista. Per chi non ha vissuto quei tempi, è quasi impossibile crederci: però era vero.