Atac ha distrutto anche le linee mare

Atac ha distrutto anche le linee mare


Se c'era una sola cosa perfettamente funzionante in Atac era il servizio delle linee mare: preciso, puntuale e perfettamente dimensionato al numero di utenti. Ma adesso...



Questo almeno fino al 2016: dal 2017, infatti, il servizio ha perso man mano la regolarità che lo contraddistingueva, fino ad arrivare al baratro in cui è crollato in questo 2019.

Nel corso di giugno il servizio della linea 07 è stato sospeso per ben due volte nei giorni feriali, giornate in cui è prevista una frequenza di circa 14 minuti. 

E quando la linea non era complentamente sospesa ha prestato servizio, nel corso del pomeriggio, con uno o due bus dei quattro previsti.



E non sta andando meglio nei fine settimana; prendendo ad esempio la giornata di domenica 23 giugno notiamo come, nonostante fossero inizialmente in servizio ben 3 Citea praticamente nuovi (fanno parte dei 38 mezzi noleggiati a febbraio) e qualche citelis 18 metri del 2014, il servizio è andato man mano crollando, con svariate segnalazioni di protesta arrivate su twitter.

Per approfondire: Atac sospende anche le linee mare. Bus del X municipio al collasso


Addirittura, il circolo Legambiente di Ostia ha segnalato un'attesa di ben 55 minuti per la linea 07, programmata ogni 5 minuti.


Lo 068 invece, che corre tra Campo Ascolano e la stazione di Acilia, oltre ad aver avuto anch'esso nel pomeriggio meno della metà delle vetture programmate, risulta superfluo nella tratta Colombo-Acilia e troppo poco frequente per sussidiare lo 07.

A questo punto, per garantire un servizio appena sufficiente sulla frequentatissima tratta Litoranea, sarebbe auspicabile concentrare tutti i mezzi disponibili sulla tratta dello 07.



Autore: @Franz6081, per Odissea Quotidiana. Studente Romano appassionato - tra le altre cose - di trasporti e mobilità. Per informazioni o segnalazioni, puoi scrivere a franz@odisseaquotidiana.com




Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti

Anonimo ha detto…
L'ATAC ormai è come l'Idra di Lerna: un mostro a più teste che mangia tutto e tutti. E, come nel caso del mostro mitologico, non serve tagliare una delle teste, perchè in sua vece ne spuntano altre due. Occorrerebbe un Ercole, che al taglio di una testa faceva seguire la cauterizzazione del moncherino, fino ad uccidere il mostro. Ma qui di "nuovi Ercole" non se ne vedono...