Atac: ricavi da titoli +3% ad aprile

Atac: ricavi da titoli +3% ad aprile


Continua anche ad aprile il trend positivo delle vendite di titoli di viaggio, in netto miglioramento rispetto ad aprile 2018. Ma allora perchè Atac non centrerà gli obiettivi del concordato?



Lo rende noto Atac, l’agenzia dei trasporti di Roma. I risultati positivi migliorano anche il dato riferito ai primi quattro mesi dell’anno rispetto allo stesso periodo del 2018. 

I ricavi del quadrimestre, infatti, sono in crescita del 4,5%, pari a quasi 4 milioni di euro in più rispetto al periodo gennaio-aprile dell’anno scorso. 

Ad aprile 2019 i ricavi da titoli di viaggio hanno superato i 25 milioni di euro, in crescita del 3% rispetto a aprile 2018. 

Al risultato positivo di aprile hanno contribuito l’ottimo andamento dei titoli turistici, cresciuti dell’11% rispetto ad aprile 2018, e quello degli abbonamenti annuali (+5,9%). 

Per approfondire: Gli obiettivi falliti di Atac

Nell’ambito poi del processo di progressiva dematerializzazione dei titoli di viaggio intrapreso da Atac, si segnalano le vendite di Card elettroniche, quintuplicate rispetto ad aprile 2018. 

Il dato di aprile si aggiunge agli ottimi risultati del trimestre precedente e consente ad Atac di registrare una crescita dei ricavi del 4,5% rispetto allo stesso periodo del 2018. 

Complessivamente, nel periodo considerato, i ricavi hanno superato i 92 milioni di euro facendo registrare un aumento di quasi 4 milioni di euro rispetto ai primi 4 mesi del 2018.

Da Askanews



Iscriviti alla newsletter! Se desideri rimanere aggiornato, inserisci il tuo indirizzo email.

* indicates required
Email Format




Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti

Anonimo ha detto…
Ah, certo che è così come dicono: i verificatori passano, ora, generalmente, una volta al mese anzichè una volta ogni due mesi come era prima...caspita, che lotta all'evasione che c'è. Su certe linee non si vedono mai, in certi orari serali e notturni nemmeno, nella stazione di Jonio quasi tutti i viaggiatori escono dall'uscita di emergenza per non timbrare il biglietto all'uscita...ma la finissero di raccontare favole: hanno veramente stufato.