Filobus, alle battute finali la formazione dei nuovi conducenti

Filobus, alle battute finali la formazione dei nuovi conducenti


I cinque chilometri e mezzo di tracciato sono stati completati. Anche il collaudo dei mezzi, i filobus della Breda Menarini, è a buon punto. La novità è che si è conclusa anche la formazione dei 35 nuovi autisti dell'Atac



L'apertura del Corridoio della mobilità Eur-Laurentina Tor Pagnotta, ormai, è in dirittura d'arrivo.

L'addestramento degli autisti

Per venti giorni i nuovi filovieri sono stati addestrati a portate i mezzi che, presto ma non è ancora chiaro quando, attraverseranno la via Laurentina. 

Nel deposito Atac di Montesacro hanno svolto un training pratico e teorico. 

Hanno infatti dovuto imparare a gestire attività di piccola emergenza, come il riposizionamento manuale del pantografo. Ed hanno preso confidenza con una strumentazione che non è la stessa dei normali autobus.

Le caratteristiche dei filobus


Le dimensioni del filobus, 18 metri di lunghezza e 28 tonnellate di peso, comportano un addestramento specifico. 

Cambiano ad esempio i tempi di frenata, rispetto ad un bus ordinario, soprattutto in condizioni di asfalto sbagliato. 

Per approfondire: I finti collaudi del filobus laurentino (video)

Inoltre, per evitare il distacco della rete aerea, bisogna ridurre il raggio di curvatura che per i filobus è infatti di 4 metri. 

E non è facile rispettare questa "limitazione" quando si deve fare lo slalom tra le auto parcheggiate in sosta selvaggia. Nel caso di specie, il problema, è limitato. 

La corsia protetta e la sosta selvaggia

Il filobus sulla via Laurentina percorre un tracciato elettrificato che, per quasi l' 85% del percorso, si sviluppa in una corsia dedicata e ben protetta. 

Infatti  negli ultimi 750 metri i mezzi transitano in un percorso delimitato solo da una linea gialla. 

E' probabilmente quello il tratto più insidioso che i nuovi conducenti sono chiamati ad affrontare.

La scuola autisti Atac

Prima però, i 35 autisti che si dedicheranno ai filobus, dovranno passare un esame al Ministero dei Trasporti, per ottenere la specifica abilitazione. 

Per approfondire: La preferenziale del filobus

Per questo però sono stati preparati proprio da Atac. Non è una novità infatti che l'azienda formi i propri conducenti . La prima scuola risale infatti agli anni Trenta. 

All'epoca però, l'abitudine a lasciare le auto in sosta selvaggia, era praticamente inesistente. 

Oggi, i filovieri, hanno decisamente un problema in più da affrontare. Anche se, nel caso di via Laurentina, sarà tutto sommato limitato agli ultimi metri del tracciato.

Da Roma Today






Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti