Menomale che c'è la fascia di garanzia



Lo sciopero del trasporto pubblico crea disagi, ma il servizio durante le fasce di garanzia è andato malissimo: autobus che non passano mai, metro al rallentatore, Roma-Lido pesantemente rimodulata. Le cause? Le tesi sono contrastanti



Ho viaggiato durante le fasce di garanzia, come tutti del resto, ho letto i tweet di coloro che, come me, si sono spostati con i mezzi pubblici, ho analizzato i dati e questo il risultato:

Secondo la nostra analisi attorno alle 18.00 c'erano almeno 300 vetture in meno rispetto al dato medio degli ultimi giorni, la Roma-Lido andava a frequenza di 15/20 minuti e la Metro B al doppio della frequenza normale.

Questo significa che o c'è una moria di mezzi, oppure ad una moria di autisti/macchinisti.

Tutti in ferie o malattia? O c'è dell'altro.

Probabilmente c'è dell'altro ed io penso male: mi è stato fatto per esempio notare che la discesa di bus tra la mattina ed il pomeriggio è di circa 200-300 vetture, per cui i numeri dell'8 marzo sarebbero in linea con gli altri giorni, anche se nel corso della giornata escono altre 200 vetture, per cui -300 +200. 

C'è poi il discorso che molti lavoratori nei giorni di sciopero non fanno straordinario e, pertanto, ci possono essere scoperture di turni.

Probabilmente la verità starà nel mezzo, di certo rimangono i disagi, ben raccontati dagli utenti della Capitale





Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti