Repubblica, i commercianti denunciano Atac: interruzione di pubblico servizio

Repubblica, i commercianti denunciano Atac: interruzione di pubblico servizio


Dopo 150 giorni senza la fermata della metro di Repubblica, i commercianti passano all’attacco. E lo fanno in maniera dura e determinata portando il caso in procura.



I negozianti che lavorano nei pressi della stazione e che si sono riuniti in un comitato, infatti, hanno denunciato Atac per interruzione di pubblico servizio. 

Negli scorsi mesi avevano denunciato l’impatto della chiusura sui guadagni e su un flusso di clienti che – a loro dire – si sarebbe ridotto drasticamente a causa del giallo-Repubblica.

E non sono bastate le rassicurazioni da parte dell’amministrazione e metà maggio come obiettivo per la riapertura. 

Ora i commercianti vogliono capire le ragioni profonde della chiusura e creare una breccia tra i silenzi della municipalizzata.

“L’8 dicembre 2018 – scrivono nella denuncia riportata dal CorSera – accertata la sicurezza delle scale mobili integre, funzionanti cinque scale su sei, la stazione avrebbe dovuto e potuto aprire al pubblico, invece oggi è ancora inspiegabilmente chiusa.(..) Atac omette ogni comunicazione al riguardo e nonostante le forti pressioni della cittadinanza e dei media non rende noti i motivi del perdurare della chiusura».

Parola ai giudici quindi, in attesa che utenti e commercianti possano tornare a godere di una stazione trasformata in antico ricordo.

I guai per Atac, tuttavia, non finiscono qui. Perché nel pomeriggio – da quanto si apprende – la stazione Barberini è stata chiusa su disposizione dell’autorità giudiziaria. 

Un sequestro che sarebbe legato alla recente rottura di una delle scale mobili presenti in stazione.

Da Radio Colonna


Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News







Commenti