Raggi: ‘Più controlli e più multe per chi non paga il biglietto’

Raggi: ‘Più controlli e più multe per chi non paga il biglietto’


“Più controlli e più multe per chi non paga il biglietto: l’avevamo detto, l’abbiamo fatto e continueremo a farlo”. Così la sindaca di Roma Virginia Raggi in un post sul Blog delle Stelle.



“Dopo i numerosi episodi di violenze e molestie ai danni di autisti, controllori e passeggeri,” ha fatto sapere “sono arrivati i primi risultati dell’azione di contrasto svolta dal corpo di Polizia Locale di Roma Capitale. 

Un presidio di sicurezza nei capolinea più problematici della città, dove gli agenti aiutano il personale di Atac nell’attività di controllo dei titoli di viaggio”.

Ecco i dati: nel solo mese di Dicembre 2018 

  • nella centrale stazione Termini sono stati controllati 965 passeggeri e 42 vetture, per un totale di 91 sanzioni elevate. 
  • Ad Anagnina, nella periferia Est di Roma, invece, sono stati 700 i passeggeri e 45 le vetture ispezionate, per un totale di 79 sanzioni. 
  • Le verifiche svolte al piazzale del Verano – snodo centrale a metà tra le stazioni Termini e Tiburtina – hanno interessato 461 persone e 43 vetture, arrivando a 82 multe. 
  • A Laurentina, nella parte Sud della città, infine, sono state controllate 370 persone e 34 vetture: 52 le multe erogate.

“In conclusione, gli agenti sono riusciti a verificare 2.496 biglietti e 164 autobus, multando 304 persone,” ha spiegato la prima cittadina della capitale.

Raggi ha anche ringraziato “personalmente le donne e gli uomini della Polizia Locale perché, oltre all’aiuto agli operatori Atac, con la loro presenza forniscono un importante segnale di legalità e di vicinanza dell’amministrazione nei confronti di chi, ogni giorno, ha paura di essere aggredito”.

“Il trasporto pubblico è un bene prezioso e, in quanto tale, va rispettato. La sicurezza dei romani e la regolarità del servizio sono la nostra priorità”, ha concluso.

Da Silenzi e Falsità

Piccolo commento: sebbene i numeri non siano rilevanti 164 nel mese di dicembre sembrano un pò pochi, dato che ogni giorno nella Capitale circolano circa 1000 autobus Atac e 300 di Roma Tpl ed anche la densità media degli autobus testimonino che i controlli non siano fatti proprio nell'ora di punta, possiamo sperare che questo sia un buon inizio per un cambio di rotta.

Al momento non è importante quanto guadagni Atac, è necessario sradicare la cultura che giustifica chi fruisce di un servizio.

Ma è l'ora di controllare anche le metro.



Vuoi muoverti meglio con il trasporto pubblico a Roma?
Rimani informato con il nostro canale Telegram
Roma Trasporti News






Commenti